Quantcast
Formazione continua, dalla Regione 26,5 milioni per le aziende: coinvolti 1.488 lavoratori bergamaschi - BergamoNews
I fondi

Formazione continua, dalla Regione 26,5 milioni per le aziende: coinvolti 1.488 lavoratori bergamaschi

Il contributo regionale può arrivare fino ad un massimo di 50.000 euro per ogni impresa e fino ad un massimo di 2.000 euro a lavoratore: ci sono ancora 15 milioni a disposizione.

Sono oltre 10.000 i lavoratori lombardi già coinvolti dai programmi di Formazione Continua finanziati da Regione Lombardia e oltre 1.600 le aziende che hanno deciso di approfittare di questa opportunità.

La Regione su questa misura ha previsto un importante investimento, stanziando 26,5 milioni di euro con cui finanziare i voucher formativi per i lavoratori lombardi.

Il contributo regionale può arrivare fino ad un massimo di 50.000 euro per ogni impresa e fino ad un massimo di 2.000 euro a lavoratore.

A disposizione, come ricorda l’assessore alla Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Melania Rizzoli, ci sono ancora 15 milioni di euro, tutte le aziende possono fare domanda fino ad esaurimento delle risorse.

“L’accesso alla politica – spiega – è estremamente facilitato ed è aperto ad un’ampia platea di soggetti: le imprese iscritte alla Camera di Commercio, le imprese familiari, gli Enti del terzo settore che svolgono attività economica, le associazioni riconosciute e le fondazioni che svolgono attività economica e anche i liberi professionisti”.

“È un investimento che guarda al futuro – continua l’assessore Rizzoli – in cui l’interesse da tutelare è sia quello dell’occupazione che quello della competitività aziendale. Oggi, più che mai, un serio lavoro di formazione è indispensabile. Un asset al quale sempre più aziende guardano con interesse e fiducia e, d’altro canto, i lavoratori sanno di dover migliorare costantemente le proprie competenze professionali per evitare che i requisiti della propria occupabilità siano in linea con i tempi e con il digitale”.

Il buon andamento di questa politica è accolto con soddisfazione a Palazzo Lombardia perché conferma la bontà delle scelte adottate e sottolinea una vivacità ritrovata del mondo produttivo. L’Assessore Rizzoli ha l’obiettivo di raggiungere con questo programma oltre 20mila lavoratori guardando già al futuro e pensando ad un rifinanziamento della misura.

In particolare, Milano guida la classifica delle province in cui si registra il numero più alto di lavoratori coinvolti dalla misura (4.027). Seguono Brescia (1.646) e Bergamo (1.488). Sotto la soglia delle 1.000 persone che beneficiano del voucher si collocano Varese (596), Monza e Brianza (478), Cremona (398), Mantova (376), Pavia (270), Como (256), Lecco (232), Lodi (171) e Sondrio (147)

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it