Quantcast
Il lavoro cambia: l’importanza di formare e accompagnare i giovani - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Fondazione Maddalena di Canossa

Fondazione maddalena di canossa

Il lavoro cambia: l’importanza di formare e accompagnare i giovani

Aprendo la scuola al mondo del lavoro ed educando i ragazzi alla cultura del fare, è possibile sviluppare anche un atteggiamento positivo verso un mercato del lavoro

Formare i giovani, accompagnarli passo dopo passo in un mondo del lavoro che cambia continuamente, ma soprattutto camminare assieme a loro e collaborare con le famiglie anche alla crescita umana e sociale oltre che professionale. Da trent’anni è questa la mission di Fondazione Maddalena di Canossa (FMDC), ente senza scopo di lucro che vuole fornire una risposta ai bisogni formativi di fasce di popolazione sempre più eterogenee attraverso non solo l’avviamento al lavoro, dialogando e creando una ‘rete di valore’ col territorio, ma creando veri e propri percorsi virtuosi di crescita per consentire a ognuno di dare forma al proprio progetto di vita.

Costituita nel 1991 da un gruppo di genitori con la volontà di non disperdere quel patrimonio umano e di buone pratiche che è stata per oltre 130 anni l’attività formativa delle Madri Canossiane di Bergamo, nel corso degli anni la Fondazione ha progressivamente allargato il proprio raggio di attività: dapprima proseguendo quell’esperienza educativa nella gestione dell’Istituto al fine di tenere viva una presenza libera nell’ambito delle scuole non statali, e poi impegnandosi nel campo della Formazione Professionale.

Fondazione Maddalena di Canossa

Dal 1997 infatti Fondazione Maddalena di Canossa ha deciso di proporsi sempre più come opera educativa in senso lato e ha promosso diversi progetti di formazione continua permanente e di specializzazione, senza dimenticare gli ambiti dell’orientamento professionale e dell’inclusione sociale:al centro di ciascun percorso formativo e lavorativo definito assieme agli allievi c’è sempre l’individuo, agendo sulla sua motivazione personale ad apprendere, aiutandolo a mettersi in gioco per sperimentare come il lavoro possa diventare un’opportunità di imparare anche per la vita.

fondazione maddalena di canossa

Ed è stato proprio questo il primo passo verso l’istituzione della Scuola per Lavorare nell’Agroalimentare di Caravaggio (BG) nell’A.S. 2009/2010, con i percorsi triennali di IFP per operatore agricolo, che ha rappresentato di fatto la prima sede di formazione professionale accreditata nella galassia FMDC; dunque, educazione al lavoro ma anche attenzione alle filiere alimentari di eccellenza del territorio lombardo e del resto della penisola, formando figure professionali che operino valorizzando il Made in Italy e siano capaci di dare vita a propri “food business” in ambito imprenditoriale.

fondazione maddalena di canossa

Nel 2018 la Fondazione ha aperto la sua seconda sede di formazione professionale: l’Accademia Symposium di Rodengo Saiano (BS), specializzandosi così nel settore dell’agroalimentare: questa“scuola immersa in azienda” in Franciacorta è rivolta infatti agli allievi al termine delle scuole medie ma prevede anche percorsi di Apprendistato e Alta Formazione Post Diploma con i corsi ITS, garantendo competenze costantemente aggiornate e condivise con le principali aziende che operano in questo comparto strategico. Inoltre, accanto alla sede didattica del convento Francescano dei Frati Minori di Saiano sorgono l’Azienda Agricola Symposium di zootecnica didattica e anche Agricampus, azienda viticola-enologica oltre che laboratorio sperimentale.

fondazione maddalena di canossa

Infine, nel 2019 la Fondazione ha aperto a Palazzolo sull’Oglio (BS) la sede di FMDC Lavoro: questo ‘ramo’ dedicato ai servizi al lavoro è specializzato nel placement e vuole favorire l’incontro tra domanda e offerta delle aziende attraverso strumenti e politiche idonee per la ricollocazione lavorativa e il re-inserimento nel mercato del lavoro delle persone disoccupate. La mission principale di FMDC è aiutare il singolo a sviluppare le cosiddette soft-skills ed esprimere al meglio il proprio potenziale: in questo modo, grazie all’educazione “sotto forma di formazione” e stimolando la motivazione ad apprendere, si riaccende la passione per il lavoro di ciascuna persona agevolandone la crescita sotto il profilo umano e sociale e non solo economico.

In tal senso, come accennato, grande importanza in questi percorsi riveste proprio l’apprendistato, la formula contrattuale più diffusa per inserire i giovani nel mondo lavorativo: e per FMDC l’apprendistato è innanzitutto un percorso personale e individuale di apprendimento, inteso non come mera acquisizione di conoscenze ma costante ‘ricapitalizzazione’ del proprio sapere, adeguandosi alle nuove sfide proposte dal mercato e diventando di fatto un talento su cui le aziende potranno scommettere.

Insomma, apprendimento continuo ma soprattutto crescita interiore e capacità di rinnovare sempre sé stessi, che si tratti di mondo del lavoro o di altri contesti sociali. Sono questi gli obiettivi e le coordinate valoriali che segue Fondazione Maddalena di Canossa: perché, aprendo la scuola al mondo del lavoro ed educando i ragazzi alla cultura del fare, è possibile sviluppare anche un atteggiamento positivo verso un mercato del lavoro in continua evoluzione ma, più in generale, nei confronti del mondo che ci circonda.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI