Tragedia sul lavoro: a Leffe muore 59enne schiacciato da un imballo di plastica - BergamoNews
Venerdì mattina

Tragedia sul lavoro: a Leffe muore 59enne schiacciato da un imballo di plastica fotogallery

L'incidente poco dopo le 7.30: l'uomo sarebbe rimasto travolto mentre scaricava tre quintali di plastica compattata

Altro tragico incidente sul lavoro in provincia di Bergamo: nella mattinata di venerdì 4 giugno Bruno Bardi, un 59enne di Treviso ha perso la vita a Leffe.

Ancora poche e frammentarie le informazioni su quanto accaduto poco dopo le 7.30 all’interno di un’azienda che produce materie plastiche di via Pezzoli d’Albertoni, al confine con Peia.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Clusone, i vigili del fuoco e i tecnici di Ats Bergamo che proveranno a ricostruire la dinamica dell’infortunio mortale: secondo le prime informazioni la vittima, B.B., avrebbe riportato un trauma da schiacciamento alla testa e al torace causate dalla caduta accidentale di un imballo di plastica compattata del peso di 3 quintali.

Con loro anche un’automedica e l’ambulanza della Croce Verde di Colzate.

Seguono aggiornamenti. 

 

Più informazioni
leggi anche
  • Le reazioni
    Camionista 59enne morto a Leffe, i sindacati: “Siamo stanchi e arrabbiati, ora azioni concrete”
    Bruno Bardi - infortunio mortale a Leffe
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it