Quantcast
Europei, Mancini chiama Toloi e però lascia a casa Pessina - BergamoNews
Le liste ufficiali

Europei, Mancini chiama Toloi e però lascia a casa Pessina

Tre capitani nerazzurri al via, anche Freuler con la Svizzera e De Roon con l'Olanda. Quattro gli ex atalantini, peccato per Matteo

Peccato per Pessina, che non andrà agli Europei. E complimenti a Toloi, che in pochi mesi ha bruciato le tappe in Nazionale conquistando il pass per il torneo continentale.

Matteo non ha solo la faccia da bravo ragazzo, ma si è guadagnato la maglia azzurra meritandosi prima il posto da titolare nell’Atalanta, che nella parte finale della stagione è stato preso spesso da Malinovskyi.

Il paradosso è che il totopronostici delle convocazioni si era spostato a favore di Pessina dopo l’amichevole con San Marino, ma evidentemente il confronto con i dilettanti sammarinesi è stato più un’illusione che un termometro attendibile sulle idee del ct. Che evidentemente erano già definite. Perché, guarda caso, Pessina e Politano hanno realizzato una doppietta (primi due gol in azzurro per l’atalantino) e sono stati entrambi esclusi dalla lista dei 26.

Spiace, perché Pessina sembrava anche che stesse tornando ai livelli della prima parte della stagione, almeno fino a febbraio quando aveva anche segnato una doppietta al Napoli nella semifinale di Coppa Italia. Comunque sempre molto prezioso e efficace, basti ricordare le imprese in Champions di Liverpool e di Amsterdam contro l’Ajax, con Pessina in campo 85 e 90 minuti.

Se guardiamo invcece il lato positivo della medaglia, applaudiamo ai tre capitani nerazzurri tutti in campo negli Europei che cominceranno fra meno di dieci giorni: Toloi, appunto, nell’Italia di Mancini. Poi Freuler, nella Svizzera che affronterà l’Italia mercoledì 16 alle 21 e De Roon, nell’Olanda dove non c’è Hateboer perché le sue condizioni fisiche non erano buone (ha saltato anche l’ultima di campionato).

E sono ben otto gli atalantini che vedremo in questi Europei, a dimostrazione della forza e del livello raggiunto da un’Atalanta che mai ha portato così in alto i suoi giocatori: oltre a quelli già citati, ci sono Maehle con la Danimarca, naturalmente Gosens con la Germania, Pasalic con la Croazia, Miranchuk con la Russia e l’ucraino Malinovskyi.

Non solo. Ci sono altri quattro atalantini impegnati in Sudamerica per le qualificazioni ai Mondiali 2022, cioè Zapata e Muriel con la Colombia in Perù-Colombia venerdì 4 giugno e poi un derby tutto da vedere: mercoledì 9 giugno, Colombia-Argentina, con la sfida a Romero e Palomino e anche al Papu Gomez. E pochi giorni dopo, dal 13 giugno al 10 luglio, in Brasile scatterà la Coppa America.

A proposito di ex atalantini, la Nazionale nella lista dei 26 del ct Mancini ne schiera quattro: Bastoni, Spinazzola, Cristante e Locatelli. Senza dimenticare il bergamasco Belotti su cui la Nazionale punta molto.
Saranno quindi Europei molto nerazzurri (venerdì 11 l’esordio dell’Italia a Roma contro la Turchia) e, quanto a Pessina, abbia fiducia: ha 24 anni e continui così, seguendo il Gasp. Fra un anno ci sono i Mondiali, Matteo mola mia…

LA LISTA DEI 26 DELL’ITALIA DI MANCINI

Portieri: Donnarumma, Meret, Sirigu.

Difensori: Acerbi, Bastoni, Bonucci, Di Lorenzo, Florenzi, Spinazzola, Toloi, Emerson Palmieri, Chiellini.

Centrocampisti: Barella, Cristante, Locatelli, Pellegrini, Sensi, Verratti, Jorginho.

Attaccanti: Belotti, Berardi, Bernardeschi, Chiesa, Immobile, Insigne, Raspadori.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI