Quantcast
Tesmec si aggiudica un contratto di 12 milioni con Terna Rete Italia - BergamoNews
La firma

Tesmec si aggiudica un contratto di 12 milioni con Terna Rete Italia

Tesmec fornirà Automatismi di Stazione AT su piattaforma SAS (ASAT-3). Con questo contratto il Gruppo Tesmec consolida il posizionamento nel mercato delle tecnologie avanzate per le reti elettriche in Italia e pone un nuovo tassello nella propria strategia di crescita nel settore dell’Energy Automation.

Tesmec, società a capo di un gruppo tra i principali nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree, interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di dati e di materiali (petrolio e derivati, gas e acqua), nonché di tecnologie per la coltivazione di cave e miniere di superficie, ha firmato tramite la propria controllata Tesmec Automation Srl un
contratto quadro, che diventerà impegnativo all’esito positivo del prototipo e alle richieste puntuali di Terna nel periodo di durata, del valore complessivo pari a 12 milioni di euro (8 milioni di euro più 4 milioni di euro in opzione) con Terna Rete Italia Spa, relativo alla fornitura in opera di Automatismi di Stazione AT su piattaforma SAS (ASAT-3).

In dettaglio, ciascun sistema esegue le funzioni di automazione necessarie al controllo degli organi di manovra (ad esempio interruttori, sezionatori, ecc.) o aggregati di organi a cui il sistema è interfacciato mediante dispositivi “intelligenti” (IED – Intelligent Electronic Device) di tipo BCU (Bay Control Unit).
Le informazioni e i segnali così acquisiti (tramite collegamento fisico o mediante protocollo di comunicazione) sono utilizzati da uno Scada (Supervisory Control And Data Acquisition) di stazione che esegue le funzioni di automazione e controllo dei dispositivi di campo, il monitoraggio degli asset di stazione e interfaccia verso il centro di telecontrollo.

È previsto lo svolgimento del progetto in più fasi:
• sviluppo, realizzazione e validazione in fabbrica del Prototipo;
• sviluppo, realizzazione, collaudo in fabbrica e successive attività di installazione (montaggi), attivazione e collaudo in sito per i successivi sistemi “ASAT”;

Complessivamente il progetto avrà una durata di 36 mesi (più 12 di proroga).

Carlo Caccia Dominioni, Energy BU Energy Director, ha commentato: “Sono particolarmente soddisfatto perché questo progetto è un’ulteriore conferma del riconoscimento di Tesmec Automation come player di eccellenza nel settore dell’Energy Automation; ciò permette al nostro Gruppo di proseguire con successo lo sviluppo nel mercato delle tecnologie innovative per l’automazione delle reti elettriche, un business che gode di notevoli prospettive di crescita sia sul mercato nazionale, dove già siamo un partner chiave per le principali Utilities italiane, sia su quelli internazionali, dove il potenziale di crescita va sviluppato”.

Il Gruppo Tesmec
Il Gruppo Tesmec è attivo nella progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi e soluzioni integrate per la costruzione, manutenzione e diagnostica di infrastrutture (reti aeree, interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, dati e materiali (petrolio e derivati, gas e acqua), nonché di tecnologie per la coltivazione di cave e miniere di superficie.
In particolare, il Gruppo opera nei settori:
– Energy. Tesmec progetta, produce e commercializza macchine e sistemi integrati per la realizzazione e la manutenzione di elettrodotti aerei ed interrati e reti in fibra ottica (Segmento Tesatura), nonché apparati e sistemi avanzati per l’automazione, l’efficientamento, la gestione e il monitoraggio delle reti e sottostazioni elettriche di alta, media e bassa tensione, le cd reti intelligenti (Segmento Energy-Automation);
– Trencher. Il Gruppo svolge l’attività di progettazione, produzione, vendita e noleggio di macchine trencher funzionali a quattro tipologie di attività (sbancamento e miniere, scavi in linea per l’installazione di pipeline, per la costruzione di infrastrutture di telecomunicazione e di fibra ottica e per la realizzazione di reti elettriche interrate), nonché di prestazione di servizi specialistici di scavo. I trencher vengono noleggiati dal Gruppo sia con l’operatore addetto all’uso della macchina (cd. noleggio a caldo o wet rental), sia senza operatore (cd. noleggio a freddo o dry rental); – Ferroviario.

Tesmec progetta, produce e commercializza macchine e sistemi integrati per l’installazione e la manutenzione della catenaria ferroviaria, e sistemi per la diagnostica della catenaria ferroviaria e del binario, oltre a macchine personalizzate per operazioni speciali sulla linea.
Nato in Italia nel 1951 e guidato dal Presidente e Amministratore Delegato Ambrogio Caccia Dominioni, il Gruppo Tesmec può contare su più di 900 dipendenti e dispone dei siti produttivi di: Grassobbio (Bergamo), Endine Gaiano (Bergamo), Sirone (Lecco), Monopoli (Bari) e Bitetto (Bari) in Italia, Alvarado negli USA e Durtal in Francia, oltre che di tre unità di ricerca e sviluppo a Fidenza (Parma), Padova e Patrica (Frosinone). Quotato sul segmento STAR del Mercato MTA di Borsa Italiana, il Gruppo, inoltre, è presente commercialmente a livello globale e può contare su una presenza diretta nei diversi continenti, costituita da società estere e uffici commerciali in USA, Sud Africa, Africa occidentale, Australia, Nuova Zelanda, Russia, Qatar e Cina.
Nella sua strategia di sviluppo, il Gruppo Tesmec intende consolidare la propria posizione di solution provider nelle tre aree di business, sfruttando i trend della transizione energetica, della digitalizzazione e della sostenibilità.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it