L'innovazione trova spazio: inaugurata la nuova sede supertecnologica di Automha - BergamoNews
Azzano san paolo

L’innovazione trova spazio: inaugurata la nuova sede supertecnologica di Automha fotogallery

"Aprire le porte del nuovo headquarters Automha è il coronamento di un sogno - afferma Franco Togni, fondatore e presidente della società -. Il risultato di oltre quarant’anni di impegno, volontà e passione. Un nuovo capitolo della nostra storia aziendale".

Ci sono aziende che fissano degli obiettivi, poi c’è Automha. Che dei traguardi raggiunti li considera punti di partenza. È così anche per la nuova sede inaugurata domenica 30 maggio, nel giorno del 70° compleanno del presidente e del fondatore di Automha, Franco Togni. 

Nel cuore produttivo ed industriale ad Azzano San Paolo, si aggiunge un nuovo importante tassello per Automha, azienda tra le principali a livello mondiale nel settore della progettazione, produzione e realizzazione di sistemi intralogistici. Una delle aziende che rappresentano l‘orgoglio Made in Italy e che nel tempo ha allargato i propri orizzonti, aprendo sedi commerciali in tutto il mondo. Un dettaglio: in tutti gli uffici c’è un orologio quadrato di color oro, simbolo dell’importanza che ha il tempo in questa azienda dove l’innovazione e lo sguardo al futuro rappresentano le lancette per scandire il presente. Il tema della giornata di festa è stato proprio: “Buongiorno Domani”, forse a sottolineare ancora di più quanto la ricerca di nuovi brevetti per l’automazione sia proiettata oltre il prossimo futuro.

“Aprire le porte del nuovo headquarters Automha è il coronamento di un sogno – afferma Franco Togni -. Il risultato di oltre quarant’anni di impegno, volontà e passione. Un nuovo capitolo della nostra storia aziendale”.

Franco Togni
Il presidente Franco Togni

La nuova sede, che si sviluppa su un’area di oltre 7.000 metri quadrati già a destinazione industriale, è stata completamente ristrutturata nell’ultimo anno.
“Siamo orgogliosi di come, nonostante tutto, siamo riusciti a superare le difficoltà – commenta Giuseppe Stefanelli, amministratore delegato Automha -. Grazie a una forte solidità aziendale costruita anno dopo anno, abbiamo affrontato la situazione restando uniti e raccogliendo i frutti di una fiducia reciproca costruita nel tempo, investendo nella valorizzazione delle risorse e nei nuovi spazi che oggi, 300 giorni dopo la posa della prima pietra, possiamo finalmente inaugurare. In questo cantiere, che ha realizzato in tempi record la completa ristrutturazione del complesso, nessun operaio si è schiacciato un dito: qui abbiamo sempre lavorato con la massima attenzione alla sicurezza”.

Giuseppe Stefanelli
L'amministratore delegato Giuseppe Stefanelli

Nel 1991 Automha spostava la propria sede ad Azzano San Paolo in via Emilia 6. A distanza di 30 anni, l’azienda dedica gli uffici del civico 6 al dipartimento R&D e inaugura il nuovo headquarters al civico 23 della stessa via. Questa sede ospiterà gli uffici direzionali e il magazzino, mentre in via Emilia 18 si troverà il comparto di logistica.
Gli uffici del nuovo HQ si caratterizzano per ampi open space, pensati per stimolare la sinergia e l’interconnessione tra i collaboratori. La filosofia con cui sono stati progettati pone al centro l’importanza del team, mettendo a disposizione zone studiate proprio per la condivisione delle idee e l’incontro tra i colleghi, elemento alla base della creazione di una cultura aziendale atta a rendere più forte e produttiva la squadra Automha.

Nel nuovo headquarters trovano spazio anche momenti di convivialità, grazie ad aree break moderne, con erogatori per l’acqua potabile e schermi a led per proiettare quotidiani aggiornamenti
di attualità e aziendali. L’azienda, inoltre, ha voluto garantire il servizio mensa gratuito a tutti i dipendenti, in un nuovo spazio confortevole e luminoso, dotato di una zona dedicata al book sharing. Il nuovo headquarters Automha esprime attenzione alla sostenibilità: fondamentale è stata la volontà di non occupare nuovo suolo, ma di intervenire su un sito industriale esistente con opere di bonifica, recupero e riqualificazione. In particolare, sono stati effettuati interventi con l’obiettivo di restituire capacità drenante al terreno attraverso pavimentazioni specifiche, è stata creata un grande area verde su una superficie prima cementificata, sono state realizzate opere idrauliche volte al contenimento e alla gestione di grandi masse d’acqua generate da precipitazioni. Per le facciate, l’isolamento termico e acustico, gli arredi, totalmente privi di formaldeide e caratterizzati da una grande attenzione all’ergonomia, sono stati scelti materiali riciclati e riciclabili.

Inoltre, è stata posta grande attenzione al consumo energetico: il sistema di illuminazione è interamente affidato a proiettori LED di ultima generazione, che garantiscono, oltre a un basso assorbimento elettrico, flussi luminosi controllati e temperature colore ideali; la climatizzazione è generata da pompe di calore a basso assorbimento e un impianto di ventilazione meccanica garantisce un comfort ottimo e la massima sicurezza igienico sanitaria. Infine, sono state predisposte colonnine per la ricarica delle auto elettriche e il pavimento esterno d’ingresso è stato realizzato con legno ottenuto da piantagioni sostenibili.

L’inaugurazione di domenica 30 maggio vuole rappresentare la ripartenza di Automha e del mondo imprenditoriale in generale. Non è mancato infatti il sostegno al territorio, che sappiamo esser stato il triste protagonista dell’emergenza sanitaria in Italia.
Sono state chiamate a collaborare numerose imprese attive a livello locale, tra cui Boschini Srl per le opere edili, Seriana Edilizia Srl per gli adeguamenti antisismici, Kennew Srl per gli interventi di copertura, Cosmet Srl per le costruzioni metalliche. Idraulica Delprato Srl e Colman Luca Srl hanno allestito rispettivamente le installazioni idrauliche ed elettriche, Mico Srl si è occupata delle opere da serramentista e Telmotor Spa dei corpi illuminanti. Sono presenti le pareti mobili di GE Giussani e gli arredi sono stati forniti da IVM, MisuraEmme e Mobili Fucili. Sangalli Tecnologie si è occupata dell’installazione dell’Art Wall visibile all’ingresso della nuova sede. Il progetto è stato gestito di Iriam Bettera Design, Studio di Architettura.

Automha, inaugurazione della nuova sede

A tagliare il nastro della nuova sede Franco Togni e la moglie Fabiola, perché accanto ad un grande uomo c’è sempre una grande donna.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti le principali autorità del territorio: Maresciallo Maggiore Giuseppe Carbone, Comandante Stazione dei Carabinieri di Stezzano; il Capitano Crescenzo Maglione, Comandante Compagnia dei Carabinieri di Bergamo; Lucio De Luca, Sindaco di Azzano San Paolo, presente anche alla posa della prima pietra del cantiere il 12 giugno 2020; Monsignor Giulio Dellavite, Segretario Generale Curia Vescovile della Diocesi di Bergamo; Maurizio Tansini, Presidente AISEM – Associazione Italiana Sistemi di Sollevamento, Elevazione e Movimentazione, gruppo nel quale Roberta Togni, General Counsel e CSR Officer Automha, è a capo della sezione “Sistemi Intralogistici”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it