Quantcast
Oltre 100 pregiudicati pericolosi: il Questore Auriemma emette 41 avvisi e 69 fogli di via obbligatori - BergamoNews
Bergamo

Oltre 100 pregiudicati pericolosi: il Questore Auriemma emette 41 avvisi e 69 fogli di via obbligatori

Aumentata l’attività di prevenzione della Divisione Anticrimine della Questura di Bergamo.

Quando si parla di sicurezza non si deve dimenticare l’attività attenta e precisa, spesso silenziosa, svolta dalla Divisione Anticrimine della Questura di Bergamo.

Dallo scorso gennaio, infatti, il Questore di Bergamo, Maurizio Auriemma, ha emesso 41 Avvisi Orali e 69 Fogli di via obbligatori nei confronti di oltre un centinaio di soggetti ritenuti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica. Si tratta per lo più di pregiudicati per reati contro il patrimonio e gli stupefacenti, alcuni dei quali soliti stazionare nei pressi della locale Stazione ferroviaria, denunciati a seguito dei numerosi controlli svolti dalle pattuglie di Polizia Stato e delle altre Forze dell’Ordine.

Sempre dai primi mesi del 2021 sono state avanzate 5 richieste di Sorveglianza Speciale contro altrettanti pregiudicati operanti nella provincia di Bergamo.
Tra questi, un uomo di origini calabresi, residente a Gandino, arrestato nel gennaio scorso dai carabinieri poiché occultava in casa droga ed un fucile, destinatario nel passato di numerose condanne per reati analoghi. Il collegio del Tribunale di Brescia – Sezione Autonoma Misure di Prevenzione, presieduto dal Presidente Vittorio Masia, ritenendolo pericoloso socialmente ha applicato al predetto la Sorveglianza Speciale per un anno, imponendogli una serie di prescrizioni, tra cui quella di non rincasare oltre le 21 e non uscire la mattina prima delle 7.

Sul fronte del contrasto alla violenza di genere, la sottoscrizione dei Protocolli “Zeus” e “Svolta” con le associazioni bergamasche CIPM e “La Svolta” ha consentito di offrire validi percorsi trattamentali/rieducativi ai 17 persone, destinatarie dall’inizio dell’anno di Ammonimento del Questore per violenze domestiche (13 in tutto) e per atti persecutori (4). Nessuno degli ammoniti che hanno accettato di seguire gli incontri con gli psicologi ed i volontari delle associazioni si è reso protagonista di ulteriori episodi di violenza.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI