Piattaforma di proposte

“Fermiamo la strage sul lavoro”: Cgil, Cisl e Uil per la sicurezza

Martedì 25 assemblea on line con i delegati delle aziende bergamasche

“È necessario e urgente un patto per la salute e la sicurezza, in grado di fermare la strage nei luoghi di lavoro”. Così, Cgil, Cisle Uil di Bergamo presentano l’assemblea provinciale per i delegati delle confederazioni di Bergamo, dopo due settimane che hanno tragicamente segnato la cronaca della provincia e la vita di tre famiglie, che in altrettanti incidenti hanno perso i propri mariti, figli, padri.

Martedì 25 maggio, dalle 9.30 alle 12.30, si alterneranno Danilo Mazzola, segretario Cisl Bergamo, Angelo Nozza, segretario generale Uil Bergamo, don Cristiano Re, dell’ufficio Pastorale del lavoro della Diocesi di Bergamo, diversi delegati, fino alle conclusioni di Sebastiano Calleri, responsabile nazionale Cgil salute e sicurezza.

“Sarà, quella di martedì, l’occasione per presentare la piattaforma di proposte che il sindacato confederale ha messo a punto e sul quale si chiede che Governo e Parlamento compiano passi concreti – dicono i promotori dell’iniziativa -. Un’azione che parta dalla qualificazione delle imprese e degli imprenditori verso una sensibilità maggiore nei confronti della sicurezza; che coinvolga la contrattazione nazionale e quella decentrata; che passi da formazione e scuola per arrivare alla rappresentanza, potenzi le ispezioni sul lavoro e favorisca l’introduzione di nuove tecnologie e DPI”

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Incidente Tradate
Sabato mattina
Precipita in cantiere nel Varesotto, operaio bergamasco muore a 52 anni
morto cantiere pagazzano
Giovedì mattina
Pagazzano, tragedia in cantiere: muore a 46 anni travolto da una lastra di 600 chili
ambulanza bassa treviglio nostra
A spirano
Un’altra tragedia sul lavoro: 54enne muore investito da un camion
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI