Formazione continua, nel post Covid le aziende investono su digitale e benessere dei lavoratori - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Fondazione EFP Sacra Famiglia

L'iniziativa

Formazione continua, nel post Covid le aziende investono su digitale e benessere dei lavoratori

La Fondazione EFP Sacra Famiglia propone alle aziende aventi unità produttive o sedi in Lombardia corsi completamente gratuiti, in quanto possono essere finanziati da voucher formativi di Regione Lombardia che coprono interamente il costo per i dipendenti

Il protrarsi dell’emergenza pandemica e la conseguente crisi che ha investito il sistema economico e produttivo italiano hanno imposto alle imprese italiane di reagire all’insegna dell’innovazione e della digitalizzazione.

Appare quindi quantomai fondamentale, in questo particolare momento storico, mantenere elevati standard di qualità all’interno delle aziende anche attraverso la formazione continua del personale, addetti e figure manageriali.

La Fondazione EFP Sacra Famiglia propone alle aziende aventi unità produttive o sedi in Lombardia corsi completamente gratuiti, in quanto possono essere finanziati da voucher formativi di Regione Lombardia che coprono interamente il costo per i dipendenti.

Sono 10 i corsi della Fondazione presenti nel catalogo regionale: accanto a quelli più trasversali, tradizionali e di soft skill, come ad esempio quello finalizzato a migliorare l’utilizzo della lingua inglese e del programma Excel, ci sono alcune recenti proposte dedicate al terzo settore (come il corso di 30 ore in coordinamento dei servizi di cooperative e imprese sociali), al benessere dei lavoratori in azienda, tra i quali “benessere digitale per professionisti” e “socializzazione del
benessere organizzativo”, allo sviluppo nel management aziendale delle capacità di  gestire il cambiamento.

“La nuova frontiera della formazione continua – spiega Daniele Pinotti, referente commerciale della Fondazione EFP Sacra Famiglia – è quella del benessere aziendale. La ripresa post pandemia infatti si accompagna ad una nuova consapevolezza e alla necessità di imprimere cambiamenti non solo ai modelli di business ma anche all’organizzazione aziendale, mettendo al centro la persona e ottimizzando i processi di scambio e le relazioni tra individui attraverso l’acquisizione di competenze specifiche”.

EFP ha stretto negli anni rapporti strutturati e continuativi con le imprese del territorio. “Il risultato di queste relazioni – prosegue Pinotti – ci ha consentito di presentare percorsi molto aderenti ai bisogni formativi aziendali. La personalizzazione delle proposte è un place che ci contraddistingue, unitamente al profilo dei nostri docenti che hanno tutti alle spalle esperienze di formazione aziendale”.

Oltre ai finanziamenti di Regione Lombardia, le aziende possono sfruttare per la formazione continua dei propri dipendenti anche il canale dei fondi paritetici interprofessionali. “Attraverso quest’altra linea di finanziamento – prosegue Pinotti – abbiamo di recente offerto ad aziende del territorio, attive nel settore terziario, percorsi formativi di 48 ore totali per tutti i dipendenti”.

Fondazione EFP Sacra Famiglia, inoltre, affianca le aziende nel disbrigo delle pratiche burocratiche necessarie per accedere ai finanziamenti “sgravandole da ogni tipo di preoccupazione e permettendo anche alle piccole imprese – conclude Pinotti –  di sfruttare appieno la formazione”.

Per maggiori informazioni sui corsi, visita il sito della Fondazione EFP SACRA FAMIGLIA: https://www.efpsacrafamiglia.com/formazione-continua-permanente

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it