Quantcast
Auguri a Claudio Baglioni, patrimonio dell’emotività collettiva - BergamoNews
Settant’anni

Auguri a Claudio Baglioni, patrimonio dell’emotività collettiva

Come dimostra l’articolo, l’autore di canzoni come “Piccolo grande amore”, “La vita è adesso”, “Tu come stai”... è amato anche dagli under 30

Tanti Auguri Claudio! Compie 70 anni un vero e proprio patrimonio dell’emotività collettiva: cantautore, artista, uomo che ha sprigionato, dai propri pensieri, testi, note e composizioni, una luce unica, capace di irradiare tre generazioni.

Baglioni ha cantato la propria vita, entrando nelle vite degli altri; ha saputo creare immagini, storie e panorami di una potenza evocativa unica, capace di insediarsi nel profondo di cuori e menti, lasciando il proprio marchio nella cultura popolare del nostro Paese.

Con un timbro vocale semplicemente inconfondibile, Claudio Baglioni ha tracciato una carriera costellata di successi straordinari, a suon di record assoluti (1985, “La vita è adesso“, 4,5 milioni di copie vendute in Italia, 27 settimane consecutive primo in classifica; 1998, Stadio Olimpico di Roma, 90mila persone in un solo stadio; Capodanno 2000, 300mila persone a Piazza San Pietro; oltre 60 milioni di dischi complessivi venduti nel nostro Paese, più di 2mila concerti).

Il valore artistico e umano di Claudio, però, non si misura dai record raggiunti, ma dalle emozioni che ha saputo generare: ha raccontato slanci, sofferenze, sentimenti, amori, amicizie, illusioni e disillusioni in modo tanto reale e pragmatico quanto magico e sognante, sapendo toccare in noi corde uniche, nascoste, intime; Baglioni ha creato e propagato un linguaggio universale capace di colpire, con meravigliosa precisione, le coscienze di chi lo ascoltasse. Dagli Anni Settanta ad oggi, l’Italia ha attraversato 50 anni di mode e rivoluzioni culturali: le canzoni di Claudio Baglioni ci sono sempre state… un fil rouge fatto di pietre miliari, capaci di vincere il tempo.

Le parole di Claudio volano tra le ore delle nostre giornate, ci tornano in mente quando ci troviamo di fronte a una decisione da prendere, proviamo un’emozione nuova, compiamo un gesto di altruismo, guardiamo negli occhi chi amiamo, ci innamoriamo, consoliamo un amico o abbiamo il cuore stanco per delusioni, tormenti e malinconie.

Chi ascolta Baglioni, quando prova un’emozione, sensazione o suggestione, la vive in modo più totale, la interpreta in modo più profondo, la percepisce in modo più travolgente, poiché, dell’amore e della vita, conosce più sfaccettature, colori e profumi.

Noi, decine di milioni di fan in giro per il mondo, non smetteremo mai di ringraziare Claudio per tutto ciò che ha saputo trasmetterci: ciascuna nostra avventura e disavventura emozionale ha Claudio Baglioni come sfondo e sottofondo… una colonna sonora che accompagna, inesorabile, le sceneggiature delle nostre vite.

Tanti auguri Claudio e, ancora, grazie, perché, come pochi altri affetti speciali della mia vita, mi hai insegnato ad amare e vivere.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI