Quantcast
Asta Brembo Ski: stop della Monte Poieto all'acquisto degli impianti - BergamoNews
L’annuncio

Asta Brembo Ski: stop della Monte Poieto all’acquisto degli impianti

Dentella comunica il disimpegno: “Nonostante gli sforzi, non riusciamo a concretizzare un piano a lungo termine”.

“La nostra società, verificata la più assoluta impossibilità di dare corso alla realizzazione di qualsiasi credibile piano di sviluppo a lungo termine del comprensorio sciistico nei comuni di Foppolo e Carona, certa di aver profuso, inutilmente, ogni possibile sforzo, comunica il proprio disimpegno”. Attraverso un comunicato, Stefano Dentella, imprenditore ed ex sindaco di Aviatico, a capo della Sviluppo Monte Poieto, comunica di non dar seguito all’offerta, l’unica presentata all’asta lo scorso 21 aprile, per l’acquisto dei beni della Brembo Super Ski, che comprendono gli impianti di risalita in Val Carisole, i terreni e la seggiovia di arroccamento a Foppolo.

Con la rinuncia all’acquisto, Dentella perderebbe anche la cauzione di 140mila euro, già versata al Fallimento, oltre alle perdite accumulate durante la stagione invernale (circa 150mila euro), quando la gestione degli impianti in Val Carisole era stata affidata alla sua Sviluppo Monte Poieto. Somma della cauzione persa, quindi, a meno di altri stravolgimenti entro il 22 luglio, quando saranno trascorsi i 90 giorni di tempo dal termine della presentazione delle offerte, data-limite entro la quale formalizzare la decisione ultima nel dar seguito all’acquisto oppure rinunciare.

Nessun commento ulteriore dalla Sviluppo Monte Poieto, anche se è probabile che qualcosa si sia inceppato nel dialogo con Carona e Foppolo. L’intenzione di Dentella, infatti, era quella di lasciare la proprietà degli impianti ai due comuni, mentre la sua società avrebbe poi fornito un supporto nella gestione, nell’ottica della creazione di un piano di sviluppo a lungo termine.

Nei giorni precedenti la presentazione dell’offerta, infatti, Stefano Dentella aveva presentato questa proposta ai due comuni: dopo l’acquisto delle seggiovie a 1 milione e 400mila euro, avrebbe venduto l’impianto del Valgussera, l’innevamento del Valgussera e del Montebello a Foppolo per 700mila euro, mentre a Carona avrebbe lasciato Conca Nevosa e Alpe Soliva (con un valore di 700mila euro). In cambio, Dentella avrebbe gestito gli impianti per 15 anni, con un canone di affitto pari al 5% degli incassi di tutto il comprensorio.

Proposte non prese per ora in considerazione dalle amministrazioni comunali, che aspettano la conclusione definitiva dell’iter per la vendita prima di esprimere qualsiasi giudizio in merito.

“A oggi, la trattativa per l’acquisto degli impianti è ancora in corso – commenta Angelo Bagini, assessore con delega alle attività produttive del comune di Carona. – Con una procedura d’asta aperta, l’amministrazione comunale non può esprimere alcun giudizio e nemmeno dare alcuna garanzia di partecipazione ad eventuali acquisizioni. Potremo eventualmente aprire un dialogo solo con il proprietario ufficialmente riconosciuto, cioè una volta concluso e formalizzato l’iter di vendita da parte dei curatori fallimentari. L’amministrazione, fino al 22 luglio, cioè fino a iter concluso, non ha e non può avere alcuna voce in capitolo”.

Disponibilità al dialogo, quindi, ma solo a conclusione definitiva della procedura d’asta. Sia da parte di Carona, che di Foppolo. “Da parte nostra, sia prima che dopo l’asta, c’è sempre stata una disponibilità massima al dialogo con gli aggiudicatari – commenta Gloria Carletti, sindaco di Foppolo – L’amministrazione, però, ha richiesto la conferma dell’effettiva titolarità del bene, senza ottenere risposta. Siamo disponibili a confrontarci e dare seguito ad eventuali analisi, ma solo dopo una conferma ufficiale”.
Ancora mesi di riflessione si prospettano per il futuro del comprensorio sciistico della Val Carisole. Con la speranza che si riesca a trovare la quadra. In caso di fumata nera, si prospettano altre procedure d’asta o, ipotesi estrema, lo smantellamento degli impianti.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI