Quantcast
Figliuolo alle Regioni: "Da lunedì 17 maggio via alle vaccinazioni per over 40" - BergamoNews
Il commissario

Figliuolo alle Regioni: “Da lunedì 17 maggio via alle vaccinazioni per over 40”

Nel documento, infine, "si raccomanda l'assoluta necessità di continuare a mantenere particolare attenzione per i soggetti fragili, classi di età over 60, fino a garantirne la massima copertura".

Un altro passo in avanti, in anticipo sul previsto, verso la vaccinazione di massa degli italiani. Il commissario per l’emergenza, Francesco Figliuolo, ha inviato alle Regioni una lettera per dare il via libera alle prenotazioni da lunedì 17 maggio anche per i nati fino al 1981, quindi gli over 40.

Nella nota inviata dalla struttura commissariale di Figliuolo, si legge: “Questa struttura, nell’ambito del monitoraggio del piano vaccinale, continua a rilevare il buon andamento della campagna di somministrazione su scala nazionale delle categorie prioritarie”. E ancora: “Si dà facoltà alle Regioni e alle Province autonome di avviare le prenotazioni da lunedì 17 maggio anche per i cittadini over 40, ovvero fino ai nati nel 1981”. Nel documento, infine, “si raccomanda l’assoluta necessità di continuare a mantenere particolare attenzione per i soggetti fragili, classi di età over 60, fino a garantirne la massima copertura”.

Fondamentale, quindi, l’arrivo di nuove dosi di vaccino. Secondo il ministero della Salute: “Sono complessivamente circa 3 milioni le fiale in arrivo entro la fine di questa settimana. Mercoledì mattina è iniziata la distribuzione di circa 2,1 milioni di dosi di vaccino Pfizer. Le consegne alle strutture designate alle Regioni si concluderanno già oggi. Nella giornata di domani è previsto l’afflusso di oltre 170mila dosi di Janssen all’hub nazionale vaccini della Difesa, dove entro la fine di questa settimana arriveranno anche circa 360mila dosi di Vaxzevria (AstraZeneca) e oltre 390mila di Moderna”.

 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it