Un altro infortunio sul lavoro: 29enne cade da una scala a Riva di Solto, è grave - BergamoNews
Ats

Un altro infortunio sul lavoro: 29enne cade da una scala a Riva di Solto, è grave

Durante la realizzazione di una copertura di un'abitazione, il giovane sarebbe caduto dalla scala dove stava operando, precipitando all'interno di un vano scale per una profondità di circa cinque metri

Un altro grave infortunio sul lavoro lunedì mattina nella nostra provincia, stavolta a Riva di Solto, intorno a mezzogiorno. Durante la realizzazione di una copertura di un’abitazione, un 29enne sarebbe caduto dalla scala dove stava operando, precipitando all’interno di un vano scale per una profondità di circa cinque metri.

Accompagnato in elisoccorso all’istituto Ospedaliero Poliambulanza di Brescia in codice rosso, non sarebbe in pericolo di vita.

Sul posto si è recato il personale tecnico dell’Ufficio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro di Bergamo Est, che ha avviato l’inchiesta al fine di ricostruire l’esatta dinamica dell’infortunio.

“Le cadute dall’alto rappresentano una tra le maggiori cause di infortunio grave – spiegano dall’Ats – , tale pericolo è presente in tutte le fasi di costruzione e manutenzione di un edificio.

Per questo i lavori devono essere eseguiti pianificando la sicurezza sin dall’inizio delle opere, al fine di minimizzare i rischi che si originano durante le fasi di costruzione e identificare attentamente quali siano le attrezzature ritenute più idonee nelle diverse fasi del lavoro”.

Più informazioni
leggi anche
  • La tragedia di pagazzano
    Morto sotto una lastra di cemento a 46 anni: Maurizio lascia la moglie e due figli
    Maurizio Gritti con la famiglia
  • Bergamasco precipitato a varese
    Marco, morto in cantiere, e l’impegno nel sindacato: “La prevenzione non è un costo”
    Incidente Tradate
  • Val seriana
    Leffe, 41enne s’incastra nei rulli e rischia di perdere un braccio: elisoccorso in azione
    elisoccorso
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it