Quantcast
La nuova piazza Matteotti dentro una lunga promenade con ciliegi e senza auto - BergamoNews
Bergamo

La nuova piazza Matteotti dentro una lunga promenade con ciliegi e senza auto

Presentato il progetto preliminare del terzo lotto del centro piacentiniano: addio alle auto e ai parcheggi

Dopo l’avvio del primo e del secondo lotto del centro piacentiniano (il primo corrispondente a Piazza Dante, il secondo nell’area da Piazza Cavour e il Sentierone), nel marzo 2022 inizierà il cantiere per il terzo lotto tra Piazza Matteotti e Palazzo Uffici.

E, se i primi due lotti si concluderanno a fine 2021, per il terzo si dovrà attendere i primi mesi del 2023. Ma l’obiettivo è chiaro: tutto deve essere finito ed esteticamente idoneo ad accogliere i turisti per le manifestazioni di Bergamo – Brescia capitali della cultura 2023.

“Può anche non essere l’ultimo dei lotti del centro cittadino – spiega il sindaco Giorgio Gori – successivamente c’è, infatti, l’idea di mettere mano su Largo Belotti e via Tasso. Ma ora la priorità è concludere il Sentierone. Questo terzo lotto è fondamentale per sistemare una situazione ‘limbo’ di fronte a Palazzo Frizzoni, in cui non è chiaro quale sia strada e quale marciapiede. L’idea è, quindi, trasformare completamente l’intera area, regolamentando il transito delle auto, favorendo i pedoni e aumentando gli spazi verdi”.

L’obiettivo del progetto preliminare presentato dall’amministrazione comunale, è quello di rendere Piazza Matteotti una prosecuzione di XX Settembre. Una lunga promenade completamente pedonalizzata. Divieto, quindi, di passaggio e di sosta delle auto che renderà a tutti gli effetti l’area una ZTL.

Bisognerà dire addio ai posti di auto in Piazza Matteotti (circa 20 stalli) e alla possibilità di arrivare al centro nevralgico cittadino con l’auto: unica deroga ai residenti, alle attività di carico e scarico per i negozi limitrofi e ai clienti del parcheggio coperto di via Borfuro, a cui, però, verranno imposti dei “limiti”.

“Prevediamo, infatti, un sistema per indicare prima dell’inizio della ZTL l’effettiva disponibilità di posti nel parcheggio così da evitare un inutile transito – ha spiegato l’assessore alla mobilità Stefano Zenoni – e un adeguato controllo elettronico. Stiamo già dialogando da tempo con i gestori in merito. In più, prevediamo di creare una sorta di circolazione a cerchio tra via Borfuro e via Crispi, prevedendo dei sensi unici in un senso o nell’altro così da alleggerire il passaggio”.

Rimarranno, invece, degli stalli per mezzi su due ruote, ma spostati dall’attuale ubicazione, per trovare posto proprio di fronte a Palazzo Uffici e l’accesso sarà consentito solo tramite Passaggio Zeduri.

Completamente ridisegnato sarà lo spazio di fronte a Palazzo Frizzoni.

“Pensiamo ad una pavimentazione nobile con forma ovoidale che ‘abbracci’ l’area, tenendo al centro il Palazzo del Comune. Attorno verrà piantata una corona di alberature, 17 alberi per l’esattezza. Da sommarsi ai 1200mq di area verde in più che verrà realizzata che, se sommata alle previsioni sul secondo lotto, portano a incrementare il verde in centro di oltre 4000mq”, ha dichiarato Francesco Valesini, assessore all’urbanistica.

L’idea è piantare dei ciliegi, per un moderno “viale dei ciliegi” alla Mary Poppins. “La scelta è ricaduta su queste alberature perché sono molto profumati e belli esteticamente in primavera – ha raccontato l’assessora al verde Marzia Marchesi – e perché non sono troppo alti e presentano una chioma non troppo folta. Sicuramente con la bella stagione sarà uno spettacolo”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI