A Solza la collettiva della ripartenza: in mostra oltre 50 artisti - BergamoNews
L'iniziativa

A Solza la collettiva della ripartenza: in mostra oltre 50 artisti

L'esposizione, intitolata “Assonanze, discordanze, forme e libertà di movimento al tempo del Nuovo Rinascimento“, si potrà visitare fino al 21 maggio

Più di 50 artisti espongono la loro arte declinata in varie discipline artistiche, passando dalla pittura alla performance, dalla scultura al collage, ciascuno con le proprie caratteristiche ben definite. Si è cercato di dare vita ad un dialogo corale che non risultasse un “vociare indistinto e fastidioso” ma un lungo dolce canto che ci accompagnerà per tutto il 2021 in sedi e comuni differenti, cambiando ogni volta opere, invitando altri artisti, cercando una armonia che per troppo tempo si è persa. Il Castello Colleoni di Solza ospita la prima collettiva che si apre al pubblico, in presenza, dopo un “ inizio lavori” partito nel 2020 con un progetto sicuramente ambizioso ma entusiasmante.

L’esposizione si potrà visitare fino al 21 maggio: sarà aperta lunedì e mercoledì dalle 9 alle 12, martedì e venerdì dalle 15 alle 18, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 (nel fine-settimana è necessario prenotarsi almeno un giorno prima della visita inviando un’e-mail a centroanzianisolza@gmail.com oppure telefonando al numero 3317945095).

Gli step da superare da parte degli artisti sono stati molti, selezionati da una giuria di esperti nel settore dell’arte, i quali a loro volta si sono ritrovati a giudicare ben oltre 120 artisti, una mole di lavoro immensa. La mostra “Assonanze, discordanze, forme e libertà di movimento al tempo del Nuovo Rinascimento“ vuole mettere in risalto uno spaccato di arte contemporanea, ben rappresentata da artisti di ottimo livello, sia italiani che stranieri. Sono infatti stati selezionati anche artisti provenienti dal Brasile e dal Perù questo proprio perché, l’Associazione culturale AmAMi promotrice dell’iniziativa e il suo curatore Claudia Migliore insieme al Presidente Mauro Mariani, da sempre, sono impegnati nella valorizzazione, nello studio e nella ricerca oltre che nella divulgazione dell’arte a 360 gradi. Claudia Migliore: “ Un progetto enorme, una esperienza immersiva e totalizzante. La realizzazione, dalle prime fasi ad ora è stata un lavoro “certosino”, di ricerca di spazi adeguati ad accogliere così tanti artisti, un discorso aperto con le sedi istituzionali e gli enti preposti iniziata un anno prima, per essere certi di riuscire ad avere delle collettive in presenza. Sono molto orgogliosa del lavoro fatto, abbiamo superato ostacoli, dubbi, abbiamo veramente lavorato ogni giorno tantissimo per realizzare tre differenti collettive per l’anno 2021. Abbiamo voluto che fosse davvero un Nuovo Rinascimento per l’Arte, per gli uomini e le donne che fanno Arte tutti i giorni”.

Le discipline impegnate: Pittura, disegno, collage, fotografia, scultura, performance, video ed installazioni.

Gli artisti per categoria:

Pittura: Paki Paola Bernardi, Daniele Cabri, Manuela Carrano, Stefano Lorenzo Cavané, Ricarda Guantario, Paolo Manazza, Lucrezia Minerva, Andrej Mussa, Fabio Puelli, Debora Romei, Alessandra Rovelli, Luca Sartini, Thomas Scalco, Cinzia Scarpa, Angela Velleca.

Disegno: Riccardo Angelini, Daniele Cabri, Japi Honoo, Cristiano Red Tweny, Marcia Zegarra.

Collage: Marcella Foccardi, Patrizia Lovato, Roberto Staffilano.

Scultura: Andrea Cereda, Nadia Galbiati, Mariella Ghirardani, Camilla Marinoni, Alfredo Mazzotta, Maya Pacifico, SantaSeveso, Jair Soares Jr., Alice Zanin.

Fotografia: Valentina Baldin, Daniela Borsari, Carlotta Casiraghi, Debora Garritani, Luisa Greco, Roberta Lattuada, Mauro Mariani, Francesca Meloni, Sara Montani, Gianni Pezzani, Beba Stoppani, Mirela Strora, Mario Washington.

Performance: Alex Sala Installazioni: Riccardo Bonfadini, Ornella Rovera. Video: Nicola Bertoglio, Manuel De Marco, Daniele Galloni

Gli artisti invitati dal curatore per la collettiva al Castello Colleoni di Solza sono Mariano Bellarosa e Guido Airoldi

Testi critici alla mostra: Vittorio Raschetti Claudio Rota Claudia Migliore testo critico per la performance di Mariano Bellarosa Castello Colleoni di Solza Piazza Colleoni 3/b 24030 Solza (BG)

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it