• Abbonati
Atletica leggera

Sky del Canto: ritorno con novità per la classica d’apertura dello skyrunning

La competizione sarà valida come prova unica del Campionato Nazionale Skyrunning per società e del Campionato Nazionale Assoluto Dog Trail Csen

Il 2021 sarà l’anno della rinascita per la Sky del Canto.

Dopo lo stop forzato dello scorso anno a causa della pandemia, la competizione orobica tornerà il prossimo 16 maggio con una vesta tutta tricolore.

Giunta all’undicesima edizione, la kermesse organizzata dalla Carvico Skyrunning sarà valida anche come prova unica del Campionato Nazionale Skyrunning per società sotto l’egida di Csen Outdoor.

Fra le novità che accompagneranno gli appassionati del settore lungo i sentieri dell’Isola Bergamasca vi sarà infatti la possibilità di affrontare la gara in compagnia del miglior amico dell’uomo tramite una serie di tracciati ad hoc con un dislivello compreso fra i 500 e i 1500 metri.

Fra le prime gare in Italia a inserire questa tipologia di format, lo Sky Race del Canto ospiterà inoltre la prova unica di Campionato Nazionale Assoluto Dog Trail Csen e la tappa del circuito Dog Trail Italy offrendo un’occasione per i binomi di confrontarsi a livello tricolore.

Percorso nuovo anche per la competizione tradizionale che vedrà gli atleti affrontarsi lungo i diciassette chilometri che li accompagneranno lungo i diciassette chilometri in programma fra mulattiere e single track.

Applicando tutte le dovute precauzioni per il contrasto al Coronavirus (fra le quali spiccano la partenza scaglionata da Parco Serraglio in gruppi da cento e l’inserimento di due soli ristori idrici), la classica d’apertura della stagione estiva sarà caratterizzata dal passaggio sul Monte Canto (710 metri) che comprenderà gran parte dei 1100 metri di dislivello positivo.

 

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI