Tornano le visite guidate ai castelli e ai borghi medievali della Bassa - BergamoNews
L'iniziativa

Tornano le visite guidate ai castelli e ai borghi medievali della Bassa

Riparte nel primo weekend di maggio l’ormai storico circuito dei Castelli Aperti organizzato dall’associazione Pianura da scoprire

Riparte nel primo weekend di maggio l’ormai storico circuito dei Castelli Aperti organizzato dall’associazione Pianura da scoprire con il patrocinio di Regione Lombardia, con tante località sparse nel cuore della media pianura lombarda pronte per l’occasione a riaprire porte e portoni dei loro splendidi manieri, immersi nelle campagne o in suggestivi borghi fortificati.

Una due giorni con la possibilità di tante visite guidate, da intervallare a itinerari nel verde, passeggiate in ambienti agresti e in mezzo a tanti sapori e profumi della primavera.

Dopo un anno così difficile per tutto il settore del turismo, l’associazione Pianura da scoprire con i suoi centri sparsi nelle province di Bergamo, Cremona e Milano si è subito organizzata per consentire ai visitatori un turismo di prossimità, lontano dagli assembramenti delle grandi città, a diretto contatto con paesaggi immersi nella natura, tra piste ciclabili e borghi rurali.

Nel rispetto delle disposizioni sanitarie in vigore, il primo fine settimana di ritorno in zona gialla della Regione Lombardia vedrà la possibilità di tornare a riscoprire quei luoghi, spesso vicino casa, che raccontano la grande storia, le gesta e le imprese di condottieri, guerre e battaglie d’altri tempi, ma anche arte, cultura e, per chi volesse, gustose tradizioni e prodotti tipici. A pochi chilometri dai centri urbani, una dozzina di castelli, palazzi e borghi medievali saranno nuovamente disponibili ad accogliere visitatori, in attesa che le numerose realtà del circuito possano riaprire in sicurezza.

Come specificato sul sito www.pianuradascoprire.it sarà necessaria la prenotazione entro le 24 ore per evitare assembramenti e le visite guidate si svolgeranno in piccoli gruppi per consentire il distanziamento interpersonale di un metro, con obbligo di mascherina per ottemperare a tutte le condizioni volte a favorire la massima attenzione per la sicurezza e salute di tutti.

“L’apertura di borghi medievali e castelli della Lombardia rappresenta un segnale importantissimo di rinascita per il turismo del nostro territorio – dichiara l’assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, Lara Magoni -. Sono davvero felice di poter vivere, dopo un periodo di particolare sofferenza per tutti, una rassegna che regala ai visitatori delle bellezze inestimabili tra le provincie di Bergamo, Cremona e Milano. La pandemia ci ha insegnato che il turismo sarà diverso, alla ricerca di esperienze uniche di prossimità. Ebbene, mi auguro davvero che i turisti lombardi vengano a scoprire quei tesori artistici, storici e paesaggistici che hanno sotto casa. Assaporando l’enogastronomia e le antiche tradizioni di terre nobili e luoghi bellissimi. In totale sicurezza. Castelli Aperti è ormai una manifestazione di successo consolidato, che ancora una volta permetterà di vivere e valorizzare una Lombardia inedita, grazie alla sinergia tra territori e alla collaborazione tra enti ed associazioni locali”.

“Ringrazio tutte le realtà di Pianura da scoprire – dichiara il presidente dell’associazione, Raffaele Moriggi – che hanno dato la loro pronta disponibilità ad organizzare l’accoglienza dei visitatori in sicurezza, così come ringrazio tutti i volontari e gli operatori che credono in questo weekend di ripartenza, con l’auspicio che si possa davvero guardare al prossimo futuro con maggiore speranza. Il nostro territorio offre tanti itinerari nel verde a due passi dalle grandi città: natura, arte, cicloturismo e prodotti tipici sono attrazioni per tutti i gusti e le età. Vi aspettiamo”.

Le località aperte nel weekend 1 e/o 2 maggio

Calcio -Tour dei murales
Cassano d’Adda – tour del centro storico
Cavernago – Castello
Malpaga (fraz. di Cavernago) – Castello di Malpaga
Martinengo – Borgo medievale
Pagazzano – Castello e musei interni
Pandino – Castello
Pumenengo – Castello Barbò
Treviglio – Centro storico e Museo Verticale
Trezzo sull’Adda – Castello
Urgnano – Rocca Albani

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it