Nuova variante, Speranza: "Vietato ingresso in Italia a chi è stato in India negli ultimi 14 giorni" - BergamoNews
Emergenza covid-19

Nuova variante, Speranza: “Vietato ingresso in Italia a chi è stato in India negli ultimi 14 giorni”

Il Ministro della Salute: "Non possiamo abbassare la guardia. Venerdì è stato il giorno record per casi a livello mondiale, con 893.000 positivi di cui 346.000 proprio in India"

Cresce anche in Italia l’allarme per la nuova variante indiana.

“Ho firmato una nuova ordinanza che vieta l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in India – annuncia in un post su Facebook il Ministro della Salute, Roberto Speranza -. I residenti in Italia potranno rientrare con tampone in partenza e all’arrivo e con obbligo di quarantena. Chiunque sia stato in India negli ultimi 14 giorni e si trovi già nel nostro Paese è tenuto a sottoporsi a tampone contattando i dipartimenti di prevenzione”.

Il Ministro fa sapere che anche “i nostri scienziati sono al lavoro per studiare la nuova variante. Non possiamo abbassare la guardia – conclude -. Venerdì è stato il giorno record per casi a livello mondiale, con 893.000 positivi di cui 346.000 proprio in India”.

Ho firmato una nuova ordinanza che vieta l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in India. I residenti…

Pubblicato da Roberto Speranza su Domenica 25 aprile 2021

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it