Due defibrillatori per le strade di Bagnatica: donati da 24 aziende e negozi del paese - BergamoNews
L'iniziativa

Due defibrillatori per le strade di Bagnatica: donati da 24 aziende e negozi del paese

Hanno coperto i costi dell'installazione, che comprende anche 6 anni di manutenzione e la formazione di 12 volontari delle associazioni.

È arrivato anche a Bagnatica il progetto “Cuore inForma” di Italian Medical System, azienda della provincia di Brescia che si occupa della vendita di dispositivi medici ed in particolare di defibrillatori semiautomatici d’emergenza per le aziende, le associazioni sportive, i Comuni ed altri enti.

Nella mattinata di venerdì 23 aprile il sindaco Roberto Scarpellini ha infatti inaugurato due nuovi defibrillatori automatici: uno in via Europa 9, in corrispondenza dell’ingresso delle scuole medie, e l’altro in piazza Gavazzeni, nella zona dell’ambulatorio medico.

“Ci è stato proposto questo intervento e abbiamo accettato di buon grado – commenta il primo cittadino – In questo modo andiamo ad arricchire il nostro territorio, che da anni l’amministrazione aveva dotato di strumenti simili all’interno delle strutture sportive. Ora ne abbiamo altri due, sulla strada, pronti all’uso in caso di emergenza”.

L’operazione, a costo zero per il Comune, è stata finanziata da 24 attività del territorio: aziende, artigiani e negozianti che si sono offerti di coprire le spese in cambio del riconoscimento del gesto con l’applicazione del proprio logo sul totem che ospita il defibrillatore.

“A ognuno di loro – continua il sindaco Scarpellini – abbiamo consegnato un attestato di certificazione della donazione e di ringraziamento. All’interno del pacchetto concordato con Italian Medical System sono comprese anche la manutenzione per sei anni e la formazione di 12 volontari che abbiamo selezionato all’interno delle associazioni che operano nel nostro paese, affinché siano in grado di utilizzare nel modo corretto, all’occorrenza, i defibrillatori”.

defibrillatore bagnatica

 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it