Vaccini ai lombardi under 65: "Prenotazioni al via giovedì? Si saprà in giornata" - BergamoNews
L'annuncio

Vaccini ai lombardi under 65: “Prenotazioni al via giovedì? Si saprà in giornata”

La campagna per gli over sessantenni inizierà a metà di maggio, spiega il direttore generale dell'assessorato al Welfare della Regione, Giovanni Pavesi, il quale annuncia l'arrivo di 600 mila dosi all'inizio del prossimo mese

Nel pomeriggio di mercoledì si saprà quando apriranno le prenotazioni per vaccinare contro il Covid la fascia tra i 60 e i 65 anni in Lombardia. La campagna per gli over sessantenni inizierà a metà di maggio, spiega il direttore generale dell’assessorato al Welfare della Regione, Giovanni Pavesi, il quale annuncia l’arrivo di 600 mila dosi all’inizio del prossimo mese.

“Abbiamo aperto le prenotazioni per i 65-70: si sono iscritti sul portale di Poste in 320 mila persone. Da calendario da giovedì dovrebbe aprire anche la prenotazione per i 60-64 enni. Ma su tutti i 60 enni non vogliamo buttarci in avanti – spiega il direttore generale  -, trascurando altre categorie più bisognose, aspettiamo coordinamento con il governo, poi per metà maggio conto che saremo in grado di aprire in modo ancora più ampio di adesso”.

Intanto sono stati somministrate in anticipo sui tempi, 258mila dosi per la fascia tra i 70 e i 79 anni. Sono 712 mila i prenotati della categoria, quindi l’80% dei potenziali vaccinandi, ma la cifra può crescere ancora, lo slot delle prenotazioni resta aperto.

Non sembrano esserci particolari rinunce per nessuno dei vaccini disponibili, ma solo tante richieste di informazioni, mentre “è quasi conclusa la campagna su over 80, tranne per chi non si è prenotato e li stiamo contattando telefonicamente, anche se molti non rispondono”.

Sono poi un migliaio le iniezioni a domicilio al giorno: ci sono ancora 15 mila cittadini anziani lombardi da vaccinare a domicilio. Anche per gli insegnanti “abbiamo vaccinato praticamente tutti. Chi non si era prenotato, resta in coda, come chiesto dal Governo per dar modo di vaccinare anziani e fragili”.

 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it