Giro d'Italia Under 23, svelato il percorso: San Pellegrino Terme ospiterà la sesta tappa - BergamoNews
Ciclismo

Giro d’Italia Under 23, svelato il percorso: San Pellegrino Terme ospiterà la sesta tappa

La frazione, in programma il prossimo 8 giugno, prenderà il via da Bonferraro di Sorgà e giungerà nella località brembana dopo 176 chilometri

Il Giro d’Italia Giovani Under 23 è una grande palestra per il ciclismo italiano e internazionale.

Fra salite storiche e arrivi inediti, la corsa a tappe offre alle giovani promesse delle due ruote un’occasione per confrontarsi con quanto li aspetterà fra i professionisti.

Numerosi sono infatti i talenti emersi negli ultimi anni da questa competizione, dal portoghese Joao Almeida ai russi Pavel Sivakov e Aleksandr Vlasov, senza dimenticare l’inglese Thomas Pidcock, ultimo vincitore e secondo alla recente Amstel Gold Race.

Nonostante le difficoltà economiche e sociali che stanno investendo il nostro paese, questa competizione rimane il trampolino ideale per lanciarsi verso il mondo dei grandi, come confermato dal presidente federale Cordiano Dagnoni nel corso della presentazione dell’edizione 2021.

“Questo è un evento particolarmente voluta dai nostri tecnici e che si sta dimostrando non soltanto una vetrina per lo sport, ma anche per i territori – ha sottolineato il dirigente milanese -. Nel corso degli ultimi anni ha saputo crescere ottenendo sempre maggior risalto anche all’estero come dimostrato dalla richiesta delle numerose squadre provenienti da altri paesi”.

Fra i principali protagonisti della Corsa Rosa sono stati nelle ultime edizioni anche corridori italiani come il piemontese Alessandro Covi e il bergamasco Kevin Colleoni che hanno saputo beneficiare del confronto con i principali esponenti del panorama internazionale ricavandosi un posto anche nella categoria maggiore.

“Se vediamo dei giovani salire alla ribalta, è perchè sono passati da qui – ha aggiunto il commissario tecnico Davide Cassani -. Per questo motivo è fondamentale investire su corse di questo genere perché permettono ai nostri ragazzi di confrontarsi con atleti provenienti dall’estero”.

Il tracciato, svelato nella mattinata di mercoledì 21 aprile, vedrà protagonista nelle prime frasi l’Emilia Romagna che ospiterà le prime cinque tappe, a partire da quella inaugurale da Cesenatico a Riccione dedicata ai velocisti all’arrivo a Imola che ripercorrerà parte nel finale le strade del Mondiale 2020 e particolarmente adatta ai finisseur.

Dopo aver ripercorso nella terza tappa l’itinerario della Granfondo Nove Colli, la classifica potrebbe cambiare il proprio aspetto grazie alla cronometro di Guastalla e all’arrivo di Sestola che permetterà agli scalatori di sfidarsi sulla salita di Colle Passerino, affrontata un mese prima dal Giro d’Italia.

Uno dei momenti cardini della kermesse sarà però la sesta tappa in programma a San Pellegrino Terme l’8 giugno prossimo.

La frazione, 176 chilometri con partenza da Bonferraro di Sorgà e arrivo nella località brembana, ricondurrà il gruppo in terra orobica dopo una lungo avvicinamento attraverso la Pianura Padana.

A decidere le sorti di quest’ultima sarà l’ascesa di Selvino che, posta a venti chilometri dal traguardo, spezzerà il ritmo dei corridori pronti a lanciarsi nella discesa finale verso il traguardo posto nella cittadina termale.

“E’ la tappa più lunga del Giro, con un percorso principalmente pianeggiante – ha spiegato Marco Selleri, presidente della Nuova Ciclistica Placci 2013 -. Decisivo sarà il gran premio della montagna di Selvino, spesso affrontato dai professionisti in quanto crocevia per diverse salite della zona. E’ una scalata pedalabile e per questo motivo potrebbe arrivare un gruppetto”.

Un tris in alta montagna assegnerà probabilmente la maglia rosa al vincitore partendo dall’arrivo inedito di Lago Campo Moro passando poi ai traguardi di Andalo e Nevegal dove verranno toccate mete storiche come il Passo del Tonale e il Passo Valles.

A chiudere l’edizione 2021 del Giro d’Italia Giovani Under 23 saranno infine le strade del Prosecco che porteranno i ragazzi nella giornata di sabato 12 giugno a Castelfranco Veneto, capitale del ciclismo veneto che celebrerà la nuova stella del movimento mondiale delle due ruote.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it