No paura day a Bergamo: centinaia di persone sul Sentierone - BergamoNews
Domenica pomeriggio

No paura day a Bergamo: centinaia di persone sul Sentierone fotogallery

Tra gli slogan più popolari: "Libertà di scelta"; "No all'obbligo vaccinale"; "Il mio corpo è proprietà privata".

Si sono ritrovati lungo il Sentierone, per esporre la propria visione della pandemia: centinaia di persone hanno risposto presente all’appello del “No paura day”, arrivato anche a Bergamo alle 17 di domenica 18 aprile.

In piazza persone di tutte le età, che hanno portato messaggi di dissenso riguardo la gestione dell’emergenza sanitaria.

Quasi tutti, come da richiesta degli organizzatori, indossavano la mascherina: “Oggi verrà più volte chiesto di indossare la maschera nonostante noi personalmente la riteniamo uno strumento inutile, faremo uno sforzo in vista dell’evento – hanno scritto sul gruppo Telegram – Le motivazioni di questa scelta sono due:
1) vogliamo consentire a chi non la pensi come noi in merito di poter venire senza timore alcuno, il nostro obbiettivo è prettamente informativo e non dimostrativo;
2) rispettare queste regole ci consente di avere anzitutto un rapporto più collaborativo con le forze dell’ordine in loco, in secondo luogo di evitare attacchi pressapochisti e denigratori con le ben note etichette.
Spero comprendiate che si tratta di una scelta strategica e non ideologica, grazie”.

Tra gli slogan più popolari: “Libertà di scelta”; “No all’obbligo vaccinale”; “Il mio corpo è proprietà privata”.

 

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it