Malinovskyi regala tre punti pesantissimi: vent'anni dopo l'Atalanta batte la Juve - BergamoNews
1-0 al gewiss stadium

Malinovskyi regala tre punti pesantissimi: vent’anni dopo l’Atalanta batte la Juve fotogallery

Una rete dell'ucraino all'87' vale il sorpasso al terzo posto dei nerazzurri agli uomini di Pirlo

L’ultima volta era successo il 3 febbraio del 2001. Vent’anni dopo è servito un gol (anche fortunoso, ma chi se ne importa) di Malinovskyi all’Atalanta per tornare a vincere contro la Juventus. Ed è una vittoria pesantissima per la corsa Champions, con il sorpasso al terzo posto dei bergamaschi ai danni dei bianconeri.

Quella del Gewiss Stadium è stata una partita equilibrata e divertente sin dai primi secondi di gioco, con gli uomini di Pirlo che hanno provato a non far girare la Dea mettendola sul ritmo.

Ma l’Atalanta, da grande squadra, ha saputo aspettare. Si è difesa con ordine, ha saputo anche soffrire quando c’era da soffrire e ha poi colpito quando ha avuto l’occasione giusta.

A decidere tutto è stato un sinistro di Malinovskyi deviato in modo decisivo da Alex Sandro, che ha spiazzato Szczesny al minuto 87′, quando la partita sembrava incanalata sullo 0-0.

Prima di occasioni veramente clamorosa non ve se n’erano viste così tante: una punizione dello stesso Malinovskyi pochi secondi prima della rete decisiva, un colpo di testa di Zapata al 70′ che ha spaventato la difesa bianconera, un destro a giro di Muriel terminato alto di poco in avvio di ripresa.

Meglio l’Atalanta, comunque, nel complesso. Orfana di Ronaldo, la Juventus si è affidata agli spunti del solito Cuadrado e alla forza di Chiesa (uscito per un problema muscolare alla metà del secondo tempo). Poco altro; troppo poco per vincere contro l’Atalanta di questo periodo.

Giovedì sera all’Olimpico un altro scontro diretto-Champions, questa volta contro la Roma.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it