Bergamo provincia ideale per far crescere un'impresa - BergamoNews
La classifica

Bergamo provincia ideale per far crescere un’impresa

Secondo l'indice del fermento imprenditoriale, elaborato dalla Liuc, Bergamo negli ultimi anni ha creato l’ecosistema ideale per stimolare la competitività e le prospettive di crescita delle proprie imprese

Bergamo è tra le prime dieci province ideali dove far crescere un’impresa. Negli ultimi anni è stata capace di creare l’ecosistema ideale per stimolare la competitività e le prospettive di crescita delle proprie imprese. Una vocazione imprenditoriale testimoniata da Be Bad, l’acceleratore bergamasco di startup tecnologiche digitali; la presenza di due parchi scientifici tecnologici come il Kilometro Rosso e Bergamo Sviluppo; e l’Additive Technology Center di Nembro, incubatore di idee e di imprese per la crescita del comparto meccanico.

La classifica delle 50 province che si caratterizzano per il loro fermento imprenditoriale, stilata dell’Institute for Entrepreneurship and Competitiveness della Liuc Università Cattaneo di Castellanza, vede al primo posto

Milano, seguita da Roma e Bologna. Nella top ten ci sono Firenze, Padova, Trento, Pisa, Torino, Bolzano e Bergamo. Tra le province meno innovative in assoluto, invece, si segnalano Enna, Nuoro e Caltanissetta.

L’indice del fermento imprenditoriale è stato calcolato per tutte le 107 province della Penisola, sulla base di 20 indicatori raggruppati in cinque dimensioni (sviluppo delle competenze, sviluppo finanziario, tessuto industriale, innovazione e performance imprenditoriale). Un modo nuovo per raccontare quali territori (il riferimento è il livello provinciale).

Per il territorio bergamasco lo studio sottolinea come “la storica vocazione industriale del territorio si riflette nella varietà del tessuto produttivo che vanta numerose storiche specializzazioni, quali la chimica, la meccanica e la gomma-plastica. Bergamo può anche contare su un’alta densità di imprese ad alta crescita – ben 151 imprese – che hanno registrato un’espansione del fatturato di oltre il 160% nell’ultimo triennio”.

“La grinta e la determinazione del “desda fo” (muoversi in dialetto bergamasco) sono caratteristiche pienamente colte dal “concreto e pragmatico” percorso di accelerazione BE BAD. Nato nel 2019 grazie all’iniziativa di alcuni imprenditori locali, il percorso è interamente dedicato alle startup del mondo digitale con l’obiettivo di lanciare rapidamente sul mercato i loro prodotti e aiutarli a raccogliere capitali”.

Be Bad è nato dalla vision di Davide Corna e Matteo Scolari di Valeo.it e Matteo Gustinetti di Conlabora, che hanno unito le rispettive competenze per sviluppare nuove startup caratterizzate da un forte contenuto tecnologico.

“Lo sviluppo delle competenze per gli aspiranti imprenditori bergamaschi -sottolinea l’indice del fermento imprenditoriale- è garantito anche negli spazi collaborativi presenti nel territorio, tra cui 15 coworking e un FabLab, e dalla presenza di due parchi scientifici tecnologici, KILOMETRO ROSSO e BERGAMO SVILUPPO. All’interno di questi spazi è disponibile il programma di incubazione INCUBATORE D’IMPRESA”.

“Di più recente costituzione, è il particolare caso di ATC-Additive Technology Center, il primo incubatore in Italia nato con la mission di favorire la sperimentazione e l’applicazione delle tecnologie di additive manufacturing, tra cui l’hybrid technology. ATC è nato da tre eccellenze del territorio quali DMG MORI, GFM e ITEMA che offrono non solo le proprie strutture ma anche il proprio know-how e il network di conoscenze alle aziende che iniziano il percorso di incubazione”.

Le macchine che ATC possiede e mette a disposizione delle aziende sono di ultima generazione: Lasertec 65 3D hybrid e Lasertec 30 SLM. Il centro di livello internazionale, con la diffusione dell’Additive Technology al servizio delle aziende, si è posto l’obiettivo di dare un impulso decisivo all’innovazione del comparto manifatturiero, in particolare al settore meccatronico, candidandosi a diventare il centro di eccellenza dell’Additive Manufacturing in Italia.

La classifica completa e approfondimenti su tutte le province

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it