Treno per Orio: "Perché farlo passare da Bergamo? Si faccia una linea da Milano all'aeroporto" - BergamoNews
La proposta

Treno per Orio: “Perché farlo passare da Bergamo? Si faccia una linea da Milano all’aeroporto”

L'ardita proposta, con allegato anche uno schema di progetto, pubblicata sui social da Claudio Cremaschi per cercare di trovare una soluzione al discusso progetto del treno per Orio

“Considerando che per chi ha il potere di decidere sembra indispensabile questo collegamento dell’aeroporto con Milano ( visto che il resto del territorio non ne ha alcuna utilità), perché non facciamo davvero un collegamento diretto tra Milano e l’aeroporto, senza passare per la stazione di Bergamo?”

É questa l’ardita proposta del professore bergamasco Claudio Cremaschi, pubblicata sul suo profilo Facebook, riguardo al collegamento ferroviario da Bergamo all’aeroporto di Orio al Serio.

Il progetto di Rete Ferroviarie Italiane nel momento della sua presentazione ufficiale negli ultimi mesi del 2020, ha da subito scosso l’opinione pubblica.

Dall’amministrazione comunale che ha inviato un documento ad RFI con la proposta di rendere il collegamento ” a raso” e non sopraelevato come previsto dal progetto, passando per diverse interrogazioni parlamentari, fino ai quartieri cittadini più coinvolti dal passaggio del treno che si sono anche riuniti in un comitato per far sì che il treno sia il meno impattante possibile per il territorio, proponendo di renderlo interrato.

Non solo,  il Comitato ha dato vita ad una petizione su Change.org che ha superato le 13 mila firme, per chiedere a Governo, Italferr, Rete Ferroviaria Italia e a Comune e Provincia di Bergamo di rivedere il progetto del nuovo collegamento ferroviario Stazione di Bergamo – Aeroporto di Orio.

Ma Claudio Cremaschi ha un’altra idea ancora, condivisa sui suoi canali social. Eliminare del tutto il passaggio dalla stazione di Bergamo, realizzando, quindi, ‘solo’ un collegamento da Milano all’aeroporto.

Alla proposta ha anche un disegno che mostra “sinteticamente l’ipotesi di realizzazione, tracciata in giallo: un doppio binario che corre a fianco della sede autostradale, per ricongiungersi a Stezzano con la linea ferroviaria Bergamo Milano”, scrive Cremaschi.

“Il tracciato da realizzare è lungo più o meno come quello dell’attuale progetto (in rosso) – continua la proposta – L’impatto ambientale e il consumo di suolo nettamente inferiore, realizzandolo a fianco del tracciato autostradale. Tempi di percorrenza tra Milano e l’aeroporto verrebbero ridotti di un quarto d’ora (più o meno). A Stezzano si potrebbe potenziare la stazione esistente, e potrebbe funzionare da interscambio, con una navetta che porterebbe a Bergamo i passeggeri del treno da Milano che non intendano recarsi a Orio (ovvio che i treni attuali per Bergamo continuerebbero a viaggiare). Per i Bergamaschi, e per tutti coloro che dal nord Italia usufruiscono dell’aeroporto, nulla cambierebbe, perché non sarebbe certo il progetto attuale a indurli a recarsi alla stazione di Bergamo per prendere il treno”.
leggi anche
  • Il caso
    Boccaleone, rimossi gli striscioni di protesta contro il progetto del treno per Orio
    Generico aprile 2021
  • La petizione
    Treno per Orio, salgono a quasi 9mila le firme per chiedere la modifica del tracciato
    rotaie Photo by KS KYUNG on Unsplash
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it