Un altro masso incombe: rivierasca ancora chiusa, via alle corse in battello - BergamoNews
Predore e tavernola

Un altro masso incombe: rivierasca ancora chiusa, via alle corse in battello

Il traffico sulla Sebina 469, che sarebbe dovuto riprendere intorno a mercoledì, rimarrà infatti bloccato ancora per qualche giorno

La viabilità sulla sponda bergamasca del Sebino continua a subire forti disagi. La caduta dei due grandi massi sull’asfalto della strada litoranea fra Predore e Tavernola in località Corno, avvenuta intorno alle 14 di domenica 11 aprile, si è rivelata più problematica del previsto.

Il traffico sulla Sebina 469, che sarebbe dovuto riprendere intorno a mercoledì, rimarrà infatti bloccato ancora per qualche giorno in seguito all’ordinanza emessa lunedì dalla Provincia di Bergamo.

Il motivo è legato non soltanto alle condizioni di pioggia che hanno rallentato i lavori di messa in sicurezza, ma soprattutto all’instabilità della parete rocciosa al di sopra della Villa Stoppani.

Durante le operazioni di bonifica effettuate lunedì sul sentiero la Provincia ha individuato, non lontano dal punto in cui ha avuto origine il crollo di domenica, la presenza di un altro masso di grosse dimensioni in stato precario.

Data la pericolosità del blocco roccioso, oggi, martedì, inizieranno gli interventi di imbrigliamento o di asportazione che, come fa sapere il sindaco di Tavernola Ioris Pezzotti, richiederanno diversi giorni.

A causa del prolungamento della chiusura della litoranea è stato necessario trovare una soluzione alternativa alla circolazione via terra, anche per evitare il passaggio obbligato dalla sponda bresciana del lago d’Iseo, che risulterebbe molto più lento e scomodo per gli abitanti della zona. La società di Navigazione del Lago d’Iseo ha quindi prontamente attivato un servizio sostitutivo di trasporto tramite battello per garantire un collegamento immediato ai comuni di Predore e Tavernola. Disponibile a partire da martedì 13 e fino a comunicazione di interruzione, il servizio prevede 10 corse giornaliere da Predore a Tavernola e 10 corse da Tavernola a Predore, dal lunedì al sabato.

L’amministrazione comunale di Predore ricorda inoltre che è disposto anche il divieto di transitare sulla pista ciclopedonale e, naturalmente, quello di percorrere il Sentiero Basso del Corno.

leggi anche
  • Sebino
    Cadono massi sulla provinciale tra Predore e Tavernola: strada chiusa
    Massi Predore
  • L'annuncio
    Dopo la caduta dei massi, riapre la Rivierasca sul lago d’Iseo
    Massi Predore
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it