Ha portato Bergamo in alto nel mondo: la "Foppa" non può finire così - BergamoNews
La storia

Ha portato Bergamo in alto nel mondo: la “Foppa” non può finire così

Venticinque anni di trionfi in Italia e nel mondo, oggi il Volley Bergamo rischia di scomparire dopo l'addio annunciato dallo sponsor Foppapedretti

Ventotto trofei, tra cui otto scudetti e sette Champions League: il Volley Bergamo, per tutti i bergamaschi semplicemente “la Foppa”, è stato il club più vincente della storia della pallavolo femminile italiana. Per questo deve continuare a vivere.

In A1 ininterrottamente da 27 anni, la società rossoblù ha portato il nome di Bergamo in Europa e nel mondo con le sue vittorie e con le sue campionesse. Sotto le Mura venete sono passate tutte le più forti: Phipps, Mireya, Costa, Fernandez, Gruen, Poljak, Sokolova; ma anche le italianissime Piccinini, Cacciatori, Lo Bianco, Paggi, Turlea, solo per citarne alcune (l’elenco potrebbe essere molto più lungo).

Il palmares del Volley Bergamo parla chiaro: otto scudetti, sei Coppe Italia, sei Supercoppe Italiane, sette Champions League e una Coppa CEV. Nessuno ha fatto meglio, nemmeno le leggendarie Modena e Ravenna.

Dire ‘Foppa’, a Bergamo ma anche in Italia, significa dire ‘pallavolo femminile’: la Foppa ha scritto una fetta importantissima di storia del volley del Belpaese. Eppure le cose non funzionano più da qualche anno a questa parte: l’ultimo scudetto è datato 2011, mentre l’ultimo trofeo – la sesta Coppa Italia – è stato conquistato nel 2016.

Patron Bonetti alza la Champions League conquistata nel 2005 (Foto volleybergamo.it)

Dall’ultima gioia pare essere passata una vita, e non tanto per lo scorrere del tempo (si tratta di cinque anni fa, non venticinque) ma più per quanto si è visto nelle ultime stagioni a Bergamo, anche dopo l’ingresso del nuovo sponsor Zanetti: tante sconfitte, tanti campionati chiusi con sofferenza, poco entusiasmo e tanta, troppa consapevolezza che le squadre di vertice fossero anni luce distanti dalle rossoblù.

Un pugno nello stomaco per chi, negli ultimi venticinque anni, ha visto le bergamasche compiere grandi imprese in Italia e nel mondo.

Dalla prossima stagione la Foppa non esisterà più: la famiglia Foppapedretti ha annunciato che lascerà dopo trent’anni di investimenti e soddisfazioni e con l’addio dello storico sponsor potrebbe calare il sipario anche sul Volley Bergamo. Ma una storia del genere no, non può finire così.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it