Astino, alla scoperta dei lavori anti allagamenti: "Per scongiurare eventi come quelli del 2016" - BergamoNews
Bergamo

Astino, alla scoperta dei lavori anti allagamenti: “Per scongiurare eventi come quelli del 2016” fotogallery video

Insieme all'assessore Brembilla e al presidente del Consorzio di Bonifica siamo andati alla scoperta dei lavori anti allagamenti: guarda il video

La val d’Astino a Bergamo, che da poche settimane è vincitrice del Premio Nazionale del Paesaggio 2021 indetto dal Ministero della Cultura, nel luglio 2016 era stata al centro di una gigantesca bomba d’acqua che aveva sommerso i quartieri di Longuelo, Loreto e altri quartieri di Bergamo, con danni al patrimonio pubblico ed al patrimonio privato quantificati in quasi tre milioni di euro.

Per far sì che non ricapiti più, il Consorzio di Bonifica e il Comune di Bergamo hanno messo in campo un milione e 700 mila euro per realizzare una serie di interventi necessari per mettere in sicurezza l’area e scongiurare altre possibili alluvioni.

Siamo andati a scoprirli.

“Con il Comune abbiamo diviso sin dal primo giorno oneri e onori – spiega Franco Gatti, presidente del Consorzio di Bonifica della media pianura bergamasca durante la nostra visita alla valle d’Astino – Prima è stato fatto uno studio dall’Università di Pavia per capire le cause degli allagamenti e cercare soluzioni. Dopo ci siamo messi la lavoro e nel 2016, in seguito alle alluvioni, abbiamo recuperato tutta la Roggia Curna che nel 2016 era ridotta ad un piccolo rigagnolo, mettendo anche in sicurezza i piccoli fiumi che convogliano nella Roggia, come il Rio Lavanderio”.

Se, quindi, la Roggia Curna (risalente al 1400, derivante dalla Morla e “fiume” che attraversa tutta la città fino a buttarsi nella roggia Serio) è ormai sistemata, nei prossimi giorni (si stima dopo il periodo pasquale) inizieranno i lavori di bonifica di una parte di terreno tra via Astino e via Madonna del Bosco (che risulta inquinato), per la realizzazione della prima delle due vasche di laminazione. Per la seconda è ancora in corso lo studio di realizzazione.

“Sono davvero molto felice di questa collaborazione perché ho visto con i miei occhi il disastro che avevano provocato le alluvioni ai quartieri – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Marco Brembilla – Ci tengo a dire che dal 2016 ad oggi non siamo mai stati fermi in una zona che comunque impone numerosi vincoli. Oltre ad avere ripulito tutta la Roggia, è stato anche creato un nuovo sottopasso dalla via Astino per evitare che si creasse ancora una ‘strozzatura’, in fondo alla Via Madonna del Bosco, invece, abbiamo realizzato una terra armata, alta un metro che può contenere acqua e una nuova griglia che ferma lo sporco che arriva dalla Valle”.

Più informazioni
leggi anche
  • Itinerario
    Ammirare Città Alta a piedi o in bicicletta: andiamo ad Astino
    Astino
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it