Quantcast
Vaccini, Fontana: "Con Poste il nostro programma in linea col Governo" - BergamoNews
Il piano

Vaccini, Fontana: “Con Poste il nostro programma in linea col Governo”

Regione Lombardia presenta il piano di vaccinazione massiva e il nuovo sistema di prenotazione - attraverso Poste Italiane - che entrerà in funzione sabato 3 aprile.

“Ad oggi sono stati erogate 1.629.000 dosi di vaccino, il 63% degli over 80 ha ricevuto la prima dose di vaccino e il 28% la seconda. Sono molto contento nell’annunciare che il nostro programma è in linea con le direttive del Governo. La conferma l’abbiamo avuta nella giornata di mercoledì 31 marzo con la visita del commissario straordinario Figliuolo”. Sono le parole di Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, nella mattina di giovedì 1° aprile nella presentazione del piano di vaccinazione massiva e il nuovo sistema di prenotazione che entrerà in funzione sabato 3 aprile.

“Vorrei fare il punto sui soggetti fragili, è iniziata anche con loro la campagna vaccini, e quindi vorrei rassicurare tutti che anche su questo fronte siamo pronti. Con il nuovo portale del sistema di Poste Italiane potenzieremo la nostra presenza e la risposta nei confronti dei cittadini” afferma la vicepresidente Letizia Moratti.

Presenti alla presentazione anche l’assessore alla Protezione civile Pietro Foroni, il coordinatore della campagna vaccinale Guido Bertolaso e il chief digital technology operating officer di Poste Italiane Mirko Mischiatti.

A partire da venerdì 2 aprile sarà possibile prenotare per vaccinare le persone di età compresa tra i 75 e i 79 anni a questo link. 

“Il portale che abbiamo messo in campo è studiato appositamente per questa regione, che non ha eguali in Italia come numero di somministrazioni” ha rimarcato Mirko Mischiatti, chief digital technology operating officer di Poste Italiane.

“Il cuore del portale è la parte di prenotazione, strutturata su quattro canali differenti – ha aggiunto -: quello digitale, che sarà attivo qui a partire da venerdì 2 aprile, che consente la prenotazione via web, quello attraverso il call center, il canale dei Postamat, che sono mille in Lombardia e i postini, 4.100 in Lombardia, che attraverso smartphone rilasceranno una ricevuta. La prenotazione sarà diretta e questo significa che la persona avrà in mano direttamente la prenotazione e attraverso un apposito algoritmo sarà indirizzata verso un centro il più vicino possibile”.

“A partire dal 12 aprile partiremo alle 8 di mattina a vaccinare la fascia tra i 75 e i 79 anni. Questa categoria sarà vaccinata con una media di 35mila dosi al giorno. Si tratta di una platea di 450mila lombardi, i quali potranno iniziare a prenotarsi già da domani. La prima dose per questa categoria potrebbe essere somministrata entro il 26 di aprile”. Ha proseguito Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale. “Dal 15 aprile apriremo poi le prenotazioni per 70-74ennni, che sono 546mila e che saranno tutti vaccinati entro il 12 maggio, ma se avremo ulteriori forniture di vaccino, come è verosimile, pensiamo di salire alle 65mila somministrazioni al giorno – ha concluso Bertolaso -. Apriremo quindi la prenotazione per la fascia tra i 60 e 69 anni, che sono 1,2mln”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it