Quantcast
Magoni riconfermata al Coni: "Orgogliosa"; lo sfidante Arlati: "Avrà tempo?" - BergamoNews
Bergamo

Magoni riconfermata al Coni: “Orgogliosa”; lo sfidante Arlati: “Avrà tempo?”

L'assessore regionale: “Ho dato la mia disponibilità dopo aver ricevuto la richiesta e il sostegno soprattutto da quelle discipline meno blasonate che hanno apprezzato la mia capillare presenza e competenza".

“Ringrazio il neo eletto presidente del Comitato regionale del Coni Lombardia, Marco Riva, per avermi rinnovato la fiducia confermandomi delegato provinciale del CONI Bergamo”. Così Lara Magoni, delegato provinciale dei Coni di Bergamo, commenta la sua conferma.

“Ho dato la mia disponibilità dopo aver ricevuto la richiesta e il sostegno soprattutto da quelle discipline meno blasonate che hanno apprezzato la mia capillare presenza e competenza. Orgogliosa di poter traghettare lo sport in questo quadriennio di avvicinamento alle Olimpiadi 2026 dove la nostra provincia potrà essere protagonista grazie alla presenza di eccellenti atleti/e nelle varie discipline. Stiamo e abbiamo attraversato un periodo veramente difficile in cui lo sport sta tuttora pagando un prezzo altissimo alla pandemia, e nel quale ci ritroviamo ad affrontare un problema di sopravvivenza delle associazioni sportive. Queste realtà hanno il merito di aver tenuto in piedi la rete sportiva del Paese, grazie a sostegni privati e soprattutto alla fantastica rete di volontari. Risulta quindi indispensabile per la loro sopravvivenza un importante intervento pubblico sul quale il Sottosegretario allo Sport Vezzali sta lavorando. Nella fase delicata della ripartenza, sarà ancora più importante mettere la pratica sportiva al centro delle politiche nazionali e locali, diffondendo quella ‘cultura dello sport’, che è in grado di aiutare da un punto di vista psicofisico i giovani e le loro famiglie dopo mesi particolarmente difficili. A tal proposito, voglio rivolgere tutta la mia ammirazione per il grande lavoro svolto da dirigenti sportivi, volontari, allenatori e operatori degli impianti: nonostante la crisi, hanno saputo coinvolgere i loro giovani atleti con sedute sportive alternative, dimostrando tutta la loro passione. Ora, dobbiamo lavorare tutti insieme affinché nel più breve tempo possibile, in piena e totale sicurezza, lo sport in tutte le sue discipline possa tornare a vivere, riempiendo palazzetti e campi da gioco. Infine, per noi sportivi il 23 luglio sarà un giorno speciale, se riusciremo a vedere la fiamma riaccendere il braciere olimpico vorrà dire che veramente saremo ripartiti in tutto il mondo; ed i Giochi avranno un valore simbolico maggiore di quello agonistico. Il futuro del nostro Paese dipende – anche – dallo sport e Bergamo era e può continuare ad essere un esempio virtuoso”.

In un post su Facebook Marco Arlati, presidente di Arcigay Bergamo Cives e sfidante dell’assessore regionale Magoni commenta: “Comunico che purtroppo non sono stato scelto come delegato Coni Bergamo. La scelta è stata quella, causa pandemia, di riconferma dei delegati uscenti, con una valutazione che sarà anche basata sull’operatività dei prossimi mesi rispetto a delle linee guida che darà il Coni Lombardia e al consenso del territorio provinciale. Faccio le mie congratulazioni a Lara Magoni e spero, per il bene dello sport bergamasco, che la sua presenza diventi concreta, costante e funzionale”.

“Mi rimane sempre un dubbio molto forte: con la situazione in cui si trova oggi Regione Lombardia, come può un assessore con 3 deleghe trovare il tempo per lo sport bergamasco? – si domanda Arlati -. Personalmente ringrazio tutti per l’appoggio e la fiducia, il Panathlon Lombardia, uisp Bergamo e le tantissime persone che in questi giorni mi hanno espresso appoggio e sostegno per la candidatura. Spero, visto l’attestato di stima e fiducia, di poter lavorare con Coni Lombardia su progetti di più ampio respiro”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Twitter Coni
Tra sport e politica
Coni Bergamo, il presidente Arcigay Arlati sfida l’assessore regionale Magoni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI