“Marzo in pista”, a Saronno vittoria e primato personale per Juriy Micheletti nei 10.000 metri - BergamoNews
Marcia

“Marzo in pista”, a Saronno vittoria e primato personale per Juriy Micheletti nei 10.000 metri

Il portacolori dell'Atletica Bergamo 1959 ha fermato il cronometro in 41'47”86, migliorandosi così di quindici secondi

La stagione della marcia entra nel vivo e Juriy Micheletti sembra pronto per affrontarla da protagonista.

L’allievo di Ruggero Sala si è infatti imposto nell’appuntamento di “Marzo in Pista” in programma a Saronno conquistando la prova dei 10.000 metri.

Nonostante due proposte di squalifica, il portacolori dell’Atletica Bergamo 1959 è apparso particolarmente in palla fermando il cronometro in 41’47”86 e migliorando così di quindici secondi il proprio record sulla distanza.

In grado di abbattere per la prima volta il muro dei quarantadue minuti, il 23enne in forza alla società cittadina ha avvicinato il record bergamasco firmando il quarto miglior tempo di sempre.

Alle sue spalle secondo posto per Gabriele Gamba (Atletica Ricciardi Milano 1946) che, al rientro da un problema fisico e da un intenso periodo di lavoro, è ancora alla ricerca della condizione migliore.

Medesimo risultato in campo femminile per Francesca Liviani (Bracco Atletica) che ha firmato il nuovo primato personale in 52’15”68 dopo aver vinto il duello per la piazza d’onore con Alexandrina Mihai (Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco).

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it