Admiral da 72 metri, il super yacht disegnato da Giorgio Armani - BergamoNews
Nautica

Admiral da 72 metri, il super yacht disegnato da Giorgio Armani

Il Gruppo Armani è tra le aziende della moda e del lusso leader nel mondo, con 8.900 dipendenti e otto stabilimenti di produzione.

Giorgio Armani e The Italian Sea Group annunciano la progettazione e la realizzazione di un motor yacht all’avanguardia Admiral da 72 metri. Il progetto sarà consegnato all’inizio del 2024.

Il Gruppo Armani è stato fondato nel 1975 da Giorgio Armani, che ne è Presidente e Amministratore Delegato. Il Gruppo Armani è tra le aziende della moda e del lusso leader nel mondo, con 8.900 dipendenti e otto stabilimenti di produzione. Il Gruppo disegna, produce, distribuisce e vende direttamente prodotti di moda e lifestyle quali abbigliamento, accessori, occhiali, orologi,
gioielli, cosmetici, profumi, mobili e complementi d’arredo e opera nell’ambito della ristorazione e dell’hotellerie.

The Italian Sea Group è operatore globale della nautica di lusso, attivo nella costruzione e refit di motoryacht e navi fino a 100 metri. L’azienda, che fa capo all’imprenditore italiano Giovanni Costantino, opera con i brand Admiral, rinomato per i prestigiosi ed eleganti yacht e Tecnomar, conosciuto per la sportività, il design all’avanguardia e le alte performance dei suoi yacht; ha una business unit che gestisce il servizio di riparazioni e refit con focus su yacht di lunghezza superiore ai 60 metri.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it