Roulotte in fiamme dopo l'esplosione di una bombola: 55enne riesce a mettersi in salvo - BergamoNews
A calcinate

Roulotte in fiamme dopo l’esplosione di una bombola: 55enne riesce a mettersi in salvo

L'uomo è riuscito ad uscire in fretta e furia, senza nemmeno vestirsi, cavandosela solo con delle bruciature alle mani.

 

È riuscito a mettersi in salvo appena in tempo, prima che le fiamme distruggessero la roulotte dentro la quale stava dormendo, in via Pietro Nenni a Calcinate.

Se l’è vista brutta, nella tarda serata di mercoledì 24 marzo, un uomo di 55 anni che, fortunatamente, è riuscito a uscire quasi illeso dall’incendio che è divampato all’interno del mezzo.

L’allarme è scattato poco prima della mezzanotte.

Primo ad arrivare sul posto una guardia particolare giurata di Sorveglianza Italiana, in quel momento impegnato in un servizio di pattugliamento del territorio, che ha subito dato sostegno all’uomo.

Sul luogo dell’incendio, poi, è stato raggiunto da un collega, da una pattuglia dei carabinieri di Bergamo e dai vigili del fuoco.

Secondo le prime informazioni a causare l’incendio sarebbe stata l’esplosione di una bombola gpl: l’uomo è riuscito ad uscire in fretta e furia, senza nemmeno vestirsi, cavandosela solo con delle bruciature alle mani.

All’arrivo dei soccorsi, pochi minuti dopo, la roulotte era già completamente distrutta: per l’uomo, sottoposto ad alcuni trattamenti sul posto, non è stato necessario il trasporto in ospedale.

 

 

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it