Quantcast
Cassa integrazione: le novità del decreto Sostegni - BergamoNews

Fisco Facile

Fisco facile

Cassa integrazione: le novità del decreto Sostegni

Prorogata l’integrazione salariale in misura differente rispetto alla tipologia di ammortizzatore sociale.

Dopo lunghe attese e ampie discussioni è stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei ministri il D.L. Sostegno. Si resta in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Importanti i contenuti del nuovo decreto per le disposizioni in materia di lavoro, tra le misure a sostegno delle imprese, dei datori di lavoro e dei lavoratori dipendenti a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria e alle conseguenze che questa ha portato sul piano economico e produttivo.

In particolare, è stata rifinanziata la misura a sostegno dei datori di lavoro tra le più importanti: la Cassa Integrazione. Viene prorogata l’integrazione salariale in misura differente rispetto alla tipologia di ammortizzatore sociale. Viene infatti previsto che i datori di lavoro che sospendono o riducono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica da COVID-19 possono richiedere:

fino a 13 settimane di trattamenti di cassa integrazione ordinaria (CIGO) con causale “emergenza COVID-19” nel periodo tra il 1° aprile 2021 e il 30 giugno 2021;

fino a 28 settimane di assegno ordinario o di cassa integrazione salariale in deroga da utilizzare tra il 1° aprile 2021 e il 31 dicembre 2021.

Per entrambe le misure a sostegno e per tutto il periodo previsto di integrazione, è previsto che il datore di lavoro non sia tenuto al versamento del contributo addizionale.

Beneficiari di queste nuove settimane sono i lavoratori in forza alla data di entrata in vigore del D.L. Sostegno.

La presentazione delle domande all’Istituto previdenziale dovrà avvenire entro la fine del mese successivo a quello in cui ha avuto inizio il periodo di sospensione o di riduzione dell’attività lavorativa, a pena di decadenza.

I datori di lavoro saranno inoltre tenuti ad inviare all’INPS i dati necessari per il pagamento dell’integrazione salariale entro la fine del mese successivo a quello in cui è collocato il periodo di integrazione salariale, ovvero, se posteriore, entro il termine di trenta giorni dall’adozione del provvedimento di autorizzazione. Il decreto Sostegno prevede una novità sotto questo aspetto: la semplificazione nella procedura di invio dei dati all’INPS mediante l’utilizzo del flusso UNIEMENS-CIG.

Viene prorogata anche la CISOA per i lavoratori agricoli, con una durata massima di 120 giorni da fruire nel periodo 1° aprile e 31 dicembre 2021.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
modulo sostegni ok
A chi e quanto spetta
Decreto Sostegni, domande dal 30 marzo, online i moduli
Decreto sostegni
Fisco facile
Il decreto sostegni e la proroga delle rate delle definizioni agevolate: novità e date
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI