Finisce nelle gelide acque del Serio: donna recuperata in ipotermia, è gravissima - BergamoNews
Domenica mattina

Finisce nelle gelide acque del Serio: donna recuperata in ipotermia, è gravissima

L'allarme è scattato attorno alle 8: la corrente l'aveva trascinata fino a una chiusa, dopo il salvataggio i medici l'hanno subito intubata e trasportata d'urgenza al Papa Giovanni.

Una donna è stata recuperata in gravissime condizioni dalle acque del fiume Serio nella mattinata di domenica 21 marzo, ad Ardesio.

Ancora poco chiara la dinamica di quanto successo: a dare l’allarme, attorno alle 8, sarebbe stato un controllore della centrale elettrica, che avrebbe udito le sue grida d’aiuto.

La donna, forse scivolata, sarebbe stata trascinata dalla corrente fino a una delle chiuse del Serio, in via Frua.

Sul posto in pochi minuti si sono precipitati i carabinieri della stazione di Clusone, il personale medico e i vigili del fuoco con il proprio nucleo Speleo Alpino Fluviale.

È stato un carabiniere a calarsi in acqua, aggrappato a una fune, per recuperare la donna e affidarla alle cure dei medici: in stato di ipotermia, è stata immediatamente intubata e trasportata d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove si trova ricoverata in codice rosso.

Sconosciute le sue generalità: addosso non le sono stati trovati documenti e i carabinieri sono quindi al lavoro per cercare di identificarla e contattare i parenti.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it