Quantcast
Prima dose vaccino il 28 febbraio ad Antegnate: cambia la sede del richiamo per over 80 - BergamoNews
La modifica

Prima dose vaccino il 28 febbraio ad Antegnate: cambia la sede del richiamo per over 80

Confermata invece la sede per i cittadini dai 65 ai 79 anni residenti nei sei comuni della cintura sanitaria. 

L’ASST Bergamo Ovest, al fine di migliorare il confort dei cittadini “Over 80” che si sottoporranno alla 2° dose Domenica 21 marzo, cambia la sede, da Antegnate a Treviglio Fiera.

Gli Over 80 di tutta la provincia che domenica 28 febbraio furono convocati all’Antegnate Gran Shopping tramite sms da ARIA per l’inoculazione della prima dose, dovranno perciò presentarsi a Treviglio, ingresso da Via Casirate Vecchia, angolo via Murena, nella sede della Fiera, per la seconda dose alla stessa ora dell’appuntamento precedente, anche se non arrivasse l’Sms di convocazione.

Per facilitare le operazioni di accettazione, tutti gli “Over 80” potranno preventivamente scaricare e compilare “Anamnesi e Consenso” del vaccino Pfizer da: urly.it/3bxq4

Si chiede di rispettare rigorosamente l’orario di presentazione.

richiamo vaccino bergamo ovest

 

Confermata invece la sede per i cittadini dai 65 ai 79 anni residenti nei sei comuni della cintura sanitaria.

Gli utenti dei 6 Comuni della Fascia Arancione Rafforzata (Calcio, Castelli Calepio, Cividate al Piano, Palosco, Pumenengo, Torre Pallavicina) che hanno prenotato sull’app dell’ASST www.prenotavaccino.app si recheranno all’Antegnate Gran Shopping per la seconda dose.

richiamo vaccino bergamo ovest
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it