Alzano e la giornata in memoria delle vittime Covid: "Protagonista sarà il silenzio" - BergamoNews
Verso il 18 marzo

Alzano e la giornata in memoria delle vittime Covid: “Protagonista sarà il silenzio”

Luci spente nelle piazze e rintocchi di campana in ricordo dei defunti: "Ai cittadini chiediamo di esporre alla propria finestra un lume"

Il 18 marzo 2020 gli autocarri militari uscivano da Bergamo carichi di bare diretti verso i forni crematori di altre provincie. Questo è il giorno scelto dallo Stato Italiano per conservare e rinnovare la memoria di tutte le persone che sono decedute a causa dell’epidemia.

“Nella prima giornata nazionale in ricordo delle vittime del Covid – afferma il sindaco di Alzano Lombardo Camillo Bertocchi – il nostro Comune intende promuovere un momento di ricordo semplice, sobrio e al contempo profondamente simbolico, nel quale prevalgano il ricordo, l’affetto e la dolcezza. Un momento di rispettosa memoria nei confronti di tutti i nostri concittadini che hanno perso la vita in questa tragica circostanza e per esprimere vicinanza e partecipazione sincera al profondo dolore dei familiari”.

Il momento di commemorazione si terrà giovedì 18 marzo dalle 20.15 alle 21.15 al Parco Montecchio e in diretta streaming sul profilo Facebook del comune di Alzano Lombardo, di ProLoco e Alzano TV e su Videostar (canale 90 del digitale terrestre).

In ottemperanza alle disposizioni sanitarie la commemorazione non sarà aperta al pubblico. Il programma del momento commemorativo si aprirà con un botto, lo spegnimento delle luci delle piazze ed a seguire il rintocco dei campanili delle parrocchie di Alzano in ricordo dei  defunti. A seguire, nel grande prato del parco Montecchio un’immagine di luce farà da sfondo ad un messaggio musicale e alla lettura di poesie. Il reale protagonista sarà il silenzio, come opportunità di ricordo, di contemplazione e di rispetto. Seguirà la canzone simbolo “Rinascerò Rinascerai” dell’artista bergamasco Roby Facchinetti. Al termine, un botto segnerà il termine della commemorazione, seguito dal suono dell’allegrezza suonato dai campanili alzanesi, come segnale di fiducia, speranza, determinazione a uscire da questa terribile pandemia che ancora ci attanaglia.

“Ai cittadini chiediamo di esporre alla propria finestra un lume in ricordo dei nostri cari e di dedicare questo momento al silenzio e al ricordo, in una corale vicinanza pur restando nelle proprie case”, conclude il sindaco Bertocchi.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it