Quantcast
Festa del Cross, Moad Razgani e Alain Cavagna conquistano il titolo tricolore - BergamoNews
Corsa campestre

Festa del Cross, Moad Razgani e Alain Cavagna conquistano il titolo tricolore

Il 18enne di Barzana ha trionfato fra gli juniores, mentre il portacolori dell'Atletica Valle Brembana ha colto l'oro fra le promesse

Si è chiusa con una doppietta tutta bergamasca l’edizione 2021 della Festa del Cross.

La competizione, dedicata ai Campionati Italiani di corsa campestre, ha visto protagonisti Moad Razgani e Alain Cavagna che si sono aggiudicati rispettivamente i titoli juniores e promesse.

Alla ricerca del riscatto dopo la squalifica subita nei 1500 metri indoor, il 18enne di Barzana ha messo a segno l’allungo decisivo all’ultimo giro impostando una lunga volata sul terreno reso più pesante dalla pioggia.

In grado di completare gli otto chilometri in programma in 26’53”, il portacolori dell’Atletica Bergamo 1959 ha liberato sul traguardo tutta la propria gioia precedendo Cesare Caiani (Atletica Brugnera Friulintagli) e Ahmed Semmah (Atletica Cosenza).

Il tracciato di Campi Bisanzio ha arriso anche a Cavagna che si è imposto fra gli Under 23 aggiudicandosi l’oro al primo anno di categoria.

In grado di precedere sulla linea d’arrivo il fratello maggiore Nadir, l’alfiere dell’Atletica Valle Brembana ha colto la nona posizione assoluta che gli è valso l’importante risultato sui sentieri fangosi del cross.

Niente podio invece per il gandinese Sebastiano Parolini (Gruppo Alpinistico Vertovese) che ha pagato le fatiche della staffetta terminando in sesta posizione fra i seniores.

In campo femminile ottima prestazione per Gaia Colli che, complice la sesta posizione assoluta, è salita sul podio fra le promesse.

Costretta a cedere il passo di Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) e Francesca Tommasi (Esercito) nel corso dell’ultimo giro, la bellunese dell’Atletica Valle Brembana ha colto il bronzo di categoria confermandosi fra le migliori interpreti del panorama azzurro.

Per la formazione guidata da Roberto Ferrari va segnalato infine anche il terzo posto di Samuele Medolago che ha sfiorato l’argento nel cross corto.

Apparso particolarmente in crescita già nel corso della stagione al coperto, il 25enne di Sant’Omobono Terme ha provato nella prima fase a seguire il ritmo incessante del palermitano Ala Zoghlami (Fiamme Oro), dovendo arrendersi e venendo infine superato anche da Samuele Dini (Fiamme Gialle).

In chiave orobica buona prova anche per Giovanni Filippi (U.S. Rogno) e Alessandro Lotta (Gruppo Alpinistico Vertovese), rispettivamente sesto assoluto e settimo fra gli Under 23.

Foto Grana/FIDAL

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI