L'Atalanta a valanga fa cinquina: prova di forza con vista sull'Inter - BergamoNews
Appunti & virgole

L’Atalanta a valanga fa cinquina: prova di forza con vista sull’Inter fotogallery

Segnano difensori e attaccanti, per la prima volta Palomino. Debutta in A Davide Ghislandi, 19 anni: con Caldara due bergamaschi in campo

Travolgente. D’accordo, direte voi, l’Atalanta ha battuto il Crotone che è sempre più solitario in fondo alla classifica e, dopo Bergamo, ha perso 19 volte su 25. Però la Juve si era affidata al solito Ronaldo per piegare i calabresi, il Milan a Ibra.

Quella dell’Atalanta è una vittoria più corale: segnano i difensori goleador, cioè Gosens che è sempre più sbalorditivo per il suo rendimento, Palomino che firma la prima rete personale di questo campionato e le stelle dell’attacco, un Ilicic assistman e goleador ai livelli dell’esibizione dello show di San Siro col Milan, Muriel che fa assist e gol e il piedino fatato di Miranchuk. Il sinistro, naturalmente, perché il destro serve al fantasista russo solo per scendere dal letto quando si sveglia.

Unico neo della serata la distrazione di Romero, che non si intende con Freuler e lascia via libera a Simy per il momentaneo pareggio della squadra di Cosmi.

Nella sua dimensione clamorosa, la vittoria atalantina assomiglia al 6-2 dell’Inter di due mesi fa, la capolista che sarà anche il prossimo avversario dei Gaspboys, lunedì prossimo a San Siro.

Non era un giorno qualsiasi, quel 3 gennaio, perché anche allora l’Atalanta si era scatenata con un 5-1 irresistibile sul Sassuolo. Già in quella occasione senza Gomez, ci aveva pensato Zapata con una doppietta, oltre a Pessina e ai soliti, ormai immancabili Muriel e Gosens. E da quel momento, in due mesi esatti, i nerazzurri hanno portato a casa la bellezza di 8 vittorie in 11 partite, tanto è vero che la Dea resta in testa alla particolare classifica del 2021.

Poi è vero che nel secondo tempo, appena ha premuto il piede sull’acceleratore la squadra ha dilagato, con tre gol in poco più di dieci minuti e non c’è più stata partita. Ma neanche prima, per la verità. Perché il Crotone aveva pareggiato grazie a un regalo dei nostri eroi e, se contiamo un’uscita del bravo Sportiello sui piedi di Messiah, dobbiamo anche ricordare due interventi decisivi di Cordaz sul Muriel e un paio di conclusioni di Malinovskyi.

Con un’Atalanta che arrivava con grande facilità nell’area avversaria, come nei suoi momenti migliori.

La ripresa è servita per chiudere il conto e tirare la riga della grande differenza tra le due squadre e spesso si è avuta la sensazione di un buon allenamento in vista della sfida con l’Inter, proprio per la facilità con cui l’Atalanta dominava e con scambi veloci arrivava davanti a Cordaz. Il quale si è pure lamentato nel finale con Ilicic perché Josip insisteva ad attaccare anche dopo tre-quattro gol…

Comunque, sia quel che sia il valore dell’avversario, l’Atalanta dimostra di essere in grande salute e il quarto botto consecutivo è un altro colpo alle dirette concorrenti, col Milan e il Napoli in frenata.

Tra le note più felici ancora Maehle, un acquisto veramente indovinato (meriterebbe anche lui il gol): per dire, l’ex Reca contro di lui è durato solo un tempo.

E nelle ultime battute il danese si è spostato a sinistra, per agevolare l’esordio in A del diciannovenne Davide Ghislandi, terzino destro di Treviglio. Quindi ben due bergamaschi, con Mattia Caldara, in campo nel finale. Il serbatoio di Zingonia è ricco di talenti e nell’Atalanta sempre più europea e con tanti stranieri anche questo è un momento da sottolineare e da ricordare.

leggi anche
  • Al gewiss stadium
    Crotone battuto 5-1: l’Atalanta mette la quarta, è un altro scatto Champions
    Atalanta-Crotone
  • Le pagelle
    Freuler e Romero la combinano grossa, Ilicic torna a incantare
    Atalanta-Crotone
  • Serie a
    Atalanta-Crotone, la diretta del match
    Gasperini
  • I numeri
    Campionato, Palomino 16° atalantino in gol: Gasp punta un nuovo record
    Atalanta-Crotone
  • Cambio in porta?
    Sportiello è il nuovo portiere titolare?
    Sportiello
  • La presentazione
    Alla Scala del calcio un monday-night da fuochi d’artificio: c’è Inter-Atalanta
    Atalanta-Real Madrid
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it