Gasperini: "Col Crotone non sarà un match facile, Zapata può recuperare all'ultimo" - BergamoNews
Da zingonia

Gasperini: “Col Crotone non sarà un match facile, Zapata può recuperare all’ultimo”

Nerazzurri sicuramente senza Sutalo, Hateboer, Lammers, Kovalenko: "Duvan spero di poterlo portare almeno in panchina"

La speranza è riuscire “a recuperare almeno Zapata, a portarlo in panchina”. La certezza è che, anche se il Crotone è ultimo, non sarà tanto semplice piegarlo: “Non c’è una partita facile nel nostro campionato. Servono convinzione e attenzione giuste, vero che noi siamo in un buon momento e vogliamo continuare pur rispettando il Crotone che è stato sfortunato perché non ha raccolto quello che avrebbe meritato con buone prestazioni e il cambio di allenatore porta sempre qualche reazione. Ma noi abbiamo la possibilità di continuare la nostra corsa”.

Così Gian Piero Gasperini che torna in panchina dopo la squalifica e riguardo all’analisi della partita di Genova ha ancora qualcosa da dire: “Con la Samp abbiamo fatto bene anche all’inizio, poi a metà del primo tempo un paio di disimpegni sbagliati ci hanno dato qualche problema, però non ho avuto la sensazione che eravamo partiti male. C’è anche l’avversario e non è pensabile che l’Atalanta domini ogni partita dal primo minuto al 90′. Se un po’ si soffre è normalissimo. Il problema era che riuscivamo a proporci poco in attacco. Ho la sensazione che ci sia troppa presunzione nei giudizi”.

Tre punti pesanti a Genova? “Tutte le vittorie sono pesanti, ma per tutte le squadre è complicato vincere sempre, c’è molto equilibrio e con tutti gli avversari si possono perdere punti, perciò dovremo essere molto attenti”.

Gasp ricorda gli assenti, Sutalo, Hateboer, Lammers, Kovalenko, mentre “Caldara sta recuperando bene dopo l’ultimo intervento. Muriel? Certo che ha margini di miglioramento. Ilicic bene, avete visto la sua prestazione e per noi può essere un valore importante. Ma mi chiedete sempre di Ilicic: ci sono anche altri giocatori che meriterebbero, questa è una squadra che sta facendo bene”.

Forse rispetto all’anno scorso è migliorata la difesa? “Può essere, adesso è presto per fare bilanci però la squadra è compatta, solida. C’è buon equilibrio e mentalità, siamo convinti dei nostri mezzi. La classifica? Siamo ancora molto vicini, tutti assieme, abbiamo vinto con Napoli e Samp ma avevamo pareggiato col Toro…comunque sul nostro standard noi ci siamo. E non pensiamo all’Inter che avremo di fronte lunedì, loro hanno in testa lo scudetto, noi prima dobbiamo superare il Crotone”.

leggi anche
  • Calciomercato
    Josip Ilicic, l’Atalanta a vita: pronto il rinnovo fino al 2024 per lo sloveno
  • Appunti & virgole
    L’Atalanta con Maehle e Gosens ha rimesso le ali per la Champions
  • 0-2 al ferraris
    Malinovskyi più Gosens, l’Atalanta regola la Samp: terza vittoria consecutiva
  • La presentazione
    Il Crotone di Serse Cosmi sulla strada della Dea: vietato abbassare la guardia
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it