Lite a forbiciate in stazione, 35enne in ospedale: caccia all'aggressore - BergamoNews
Bergamo

Lite a forbiciate in stazione, 35enne in ospedale: caccia all’aggressore

Le urla disperate udite da due guardie giurate della Mondialpol in servizio sulla linea Teb

Un 35enne in ospedale ferito a forbiciate e un uomo ricercato per la sua aggressione. È il bilancio della violenta lite avvenuta nella serata di domenica (28 febbraio) alla stazione Teb di piazzale Marconi a Bergamo.

La dinamica dell’episodio è ancora al vaglio dei carabinieri del comando provinciale di Bergamo, arrivati sul posto dopo l’allarme partito dalla centrale Mondialpol. Sono state proprio due guardie giurate in servizio ausiliario sulla linea del tram le prime a intervenire, poco dopo le 19, attirate da alcune urla disperate provenienti dalla zona dei binari.

Quando hanno raggiunto il posto, nei pressi di una cabina elettrica, gli addetti alla sicurezza hanno visto due uomini che stavano litigando e uno stava colpendo l’altro a forbiciate.

Alla vista delle guardie l’aggressore è fuggito, mentre l’altro coinvolto, un 35enne di origine straniera, è rimasto a terra con varie ferite, in particolare alla schiena.

Le sue condizioni sembravano gravi, ma dopo le prime cure sul posto da parte del personale sanitario arrivato a bordo di un’ambulanza e di un’automedica, l’uomo è stato trasportato all’ospedale Papa Giovanni e giudicato non in pericolo di vita.

Nel frattempo i carabinieri hanno iniziato la caccia all’altro uomo coinvolto, ascoltando le testimonianze delle persone presenti in stazione e analizzando le immagini delle telecamere di sorveglianza. All’origine della lite non ci sarebbero questioni di droga ma futili motivi e le due persone coinvolte, entrambe senza fissa dimora, non sarebbero coinvolte nel giro dello spaccio cittadino.

Più informazioni
leggi anche
  • I controlli
    Bergamo, spaccio agli studenti: Polizia in stazione, 3 persone in Questura
  • A bergamo
    Denunciato 15enne dopo l’appello della mamma sulla rapina al figlio in stazione
  • Lunedì pomeriggio
    Controlli in stazione con le unità cinofile: un arresto e una denuncia
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it