Covid, Ats: "Tornati ai livelli di novembre, età media dei positivi scesa a 40" - BergamoNews
Il punto con i sindaci

Covid, Ats: “Tornati ai livelli di novembre, età media dei positivi scesa a 40”

Curva epidemica in sostanziale incremento: "Il richiamo forte alla prudenza è d’obbligo"

“L’incidenza è pari a 137 casi per 100.000 abitanti, siamo tornati ai livelli di inizio novembre”. Così Alberto Zucchi, direttore del Servizio Epidemiologico Aziendale di Ats, sulla situazione Covid in provincia di Bergamo durante il consueto aggiornamento del venerdì con i sindaci.

“La media giornaliera dei casi incidenti della settimana è pari a 209 nuovi casi al giorno, pertanto si riscontra un trend incrementale particolarmente notevole – prosegue Zucchi – ricordando che eravamo a 67 nuovi casi un mese fa. Come incidenza a livello territoriale si evidenzia come il distretto di Bergamo sia su dimensioni più contenute rispetto a Bergamo Est e Bergamo Ovest, soprattutto in quanto verosimilmente impattati dalla vicinanza geografica con la provincia di Brescia. L’età media è drasticamente scesa: attorno ai 40/41 anni – sottolinea – mentre nella prima ondata l’età media dei positivi era attorno ai 60/62 anni. La quota di positivi su tamponi diagnostici è tornata al 7%”.

L’impatto sul sistema ospedaliero mostra “un incremento contenuto rispetto ai posti letto Covid correlati – riportano gli esperti di Ats – le terapie intensive sono stabili attorno a 30 posti letto occupati su 80 disponibili a sistema”.

La curva epidemica è in sostanziale incremento, quindi il richiamo forte alla prudenza è d’obbligo. “La fase è critica soprattutto in alcune aree – sottolineano da Ats – quindi si richiede nuovamente di porre estrema attenzione alle possibili situazioni di rischio, in particolare rispetto agli assembramenti ed al rispetto delle misure di protezione individuale”.

Nel frattempo è iniziata la vaccinazione a Chiuduno ed Antegnate della fascia 60-79 nella zona critica del cordone sanitario della provincia di Brescia. “Quindici i comuni coinvolti, 13.000 persone da vaccinare cui vanno ad aggiungersi gli over 80: questi i numeri dell’intervento per contenere il contagio – spiega Arrigo Paciello del servizio farmaceutico Ats -. Si ricorda che le prenotazioni possono essere fatte direttamente dai cittadini esclusivamente tramite www.prenotavaccino.app a partire dalle 14 di venerdì 26 febbraio. Sul resto del territorio – conclude – la compagna procede negli altri siti attivi in provincia di Bergamo”.

leggi anche
  • I dati di venerdì 26 febbraio
    Covid, Lombardia in zona arancione da lunedì: a Bergamo altri 358 casi, 918 a Brescia
  • La novità
    Un centro vaccini anche a Clusone: offerti gli spazi delle suore Figlie della Sapienza
  • L'appello
    Ultimo weekend in zona gialla, Gori: “Usate la testa, evitate assalti al centro e Città Alta”
  • Dall'1 marzo
    Bergamo e Lombardia zona arancio: cosa cambia da lunedì
  • Al papa giovanni
    Poste Italiane consegna a Bergamo 5.700 dosi di vaccino AstraZeneca
  • Il sindacato
    Contagi Covid, cresce la preoccupazione del personale della scuola
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it