Uniacque, l'appello di Calusco Unita ai sindaci dell'Isola - BergamoNews
La lettera

Uniacque, l’appello di Calusco Unita ai sindaci dell’Isola

Il Calusco Unita si sta battendo per ridefinire alcuni punti dell'operazione che vede Uniacque aggregare Hidrogest, per ridurre alcuni costi fissi e richiedere maggiori investimenti nell'Isola Bergamasca (nel piano 2021-2023 gli investimenti nell'Isola sono inferiori a quelli che faceva Hidrogest)

Riceviamo e pubblichiamo l’appello del gruppo Calusco Unita che lancia ai sindaci dell’Isola dopo l’ingresso in Uniacque.

Come sapete è da molto tempo che vi stiamo anticipando i disagi che sarebbero sorti con l’ingresso in Uniacque nell’Isola, prima sostenendo le ragioni di Hidrogest e venendo contestati per questo dall’amministrazione caluschese e dalla Lega, poi, dopo che il tribunale ci ha imposto l’ingresso in Uniacque, sollecitando le Amministrazioni ad una attenzione in questo passaggio.

Ora che i costi esagerati di Uniacque, tra bollette e conguagli, sono sotto gli occhi di tutti il nostro territorio è in fermento.

Uniacque è subentrata a novembre 2019 e ha adeguato le tariffe da subito a quelle già applicate negli altri comuni bergamaschi. Adeguamento con pagamento retroattivo a conguaglio assolutamente discutibile. Ma il tutto è stato approvato da ATO, Uniacque, Sindaci e Provincia di Bergamo. In questa fase purtroppo i comuni dell’Isola non si sono fatti sentire a dovere. Ora solo l’autorità nazionale ARERA può contestare questo conguaglio, ma c’è un precedente identico al nostro con i comuni che erano serviti da Servizi Comunali Spa Sarnico dove ARERA ha approvato la retroattività di Uniacque intendendo applicabile la tariffa dal 1° gennaio dell’anno in cui si svolge il passaggio delle competenze.

Il problema quindi era tutto bergamasco e politico. Anche perché il bilancio 2019 di Uniacque è stato chiuso con un utile e relativo pagamento di tasse. In pratica l’adeguamento non era necessario. A questo punto come gruppo Calusco Unita stiamo continuando a seguire la vicenda perché non è ancora chiusa. Uniacque non ha ancora definito il valore di Hidrogest, inoltre stiamo anche lavorando a proposte concrete per ridurre alcuni costi fissi esagerati e, soprattutto, per richiedere maggiori investimenti nell’Isola Bergamasca (nel piano 2021-2023 gli investimenti nell’Isola sono inferiori a quelli che faceva Hidrogest). Non vorremmo, infatti, trovarci nella condizione dei “cornuti e mazziati”, ovvero pagare di più rispetto a prima senza avere neanche investimenti decenti sul nostro territorio. Lanciamo pertanto un appello ai sindaci dell’Isola Bergamasca, indifferentemente dal colore politico: lavoriamo tutti insieme, come già abbiamo richiesto nei nostri comunicati. Altrimenti avremo solo aumento dei costi e nessun miglioramento per quanto riguarda il servizio degli impianti.

Calusco Unita

leggi anche
  • Isola bergamasca
    Conguagli Uniacque per gli ex clienti Hydrogest: accordo sulla rateizzazione
  • Il cambio
    Acquedotto Media pianura bergamasca: Uniacque subentra a Abm Next
  • Tutti i nomi
    Uniacque: Serughetti nuovo presidente, Bertocchi amministratore delegato
  • Nell’isola
    Da Hidrogest a Uniacque: “Bollette salate”; “Adeguate a quelle di tutti i bergamaschi”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it