Centinaia di persone fuori dallo stadio di Bergamo per Atalanta-Real Madrid - BergamoNews
Mercoledì

Centinaia di persone fuori dallo stadio di Bergamo per Atalanta-Real Madrid

I sostenitori bergamaschi si sono concentrati nei pressi del Baretto di viale Giulio Cesare, di fronte alla Tribuna Rinascimento

Si sono radunati in centinaia fuori dallo stadio di Bergamo nel tardo pomeriggio di mercoledì 24 febbraio. Una manifestazione non organizzata in pieno stile che ha portato in strada – in un periodo in cui è severamente vietato – tante, troppe persone.

Sono i tifosi dell’Atalanta che stanno attendendo l’arrivo al Gewiss Stadium del pullman che porterà i ragazzi di Gasperini nell’impianto in cui si disputerà l’andata degli ottavi di finale di Champions League, dalle 21.

I sostenitori bergamaschi si sono concentrati a partire dalle 17 nei pressi del Baretto di viale Giulio Cesare, di fronte alla Tribuna Rinascimento, abituale luogo di ritrovo della tifoseria organizzata.

La manifestazione non è stata promossa né dalla Curva Nord, né da qualsiasi altro gruppo organizzato, ma sarebbe il frutto del tam-tam nei vari gruppi Whatsapp.

Più informazioni
leggi anche
  • 0-1 al gewiss
    Beffa Mendy all’86’: Atalanta ko col Real, al ritorno servirà un’impresa
  • Appunti & virgole
    L’Atalanta si ferma al rosso stop: l’”aiutino” al Real rovina tutto
  • La reazione
    Assembramenti pre partita, Gori: “Déjà-vù di Atalanta-Valencia. Spero nelle sanzioni”
  • In tv
    Stromberg-Sonetti, siparietto su Sky: “L’arbitro di Atalanta-Real ha fatto una bischerata”
  • La presentazione
    L’Atalanta deve dimenticare il Real e non sottovalutare la Samp
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it