Atalanta, out solo Hateboer; Zidane a Bergamo coi giocatori contati - BergamoNews
Il notiziario

Atalanta, out solo Hateboer; Zidane a Bergamo coi giocatori contati

L'olandese sarà sostituito da Maehle sulla fascia destra, mentre i Blancos hanno l'infermeria piena: il tecnico francese ha dovuto convocare sei giovani del Real Castilla

Atalanta-Real Madrid è il primo dei due atti degli ottavi di finale di Champions League. Si gioca alle 21 al Gewiss Stadium di Bergamo. Martedì 16 marzo il ritorno a Madrid.

Come sta l’Atalanta

Gasperini ha tutti gli elementi della rosa a disposizione ad eccezione di Hateboer. L’olandese ha il piede sinistro ingessato e resterà ai box sicuramente anche per quasi tutto il mese di marzo. La speranza è che non si debba operare: in quel caso si proverà a recuperarlo per la parte finale della stagione, da aprile in avanti.

Davanti difficilmente ci saranno cambi, con Pessina e Muriel favoriti su Ilicic, Malinovskyi e Miranchuk per i due posti a fianco di Zapata. Sulle due fasce Maehle e Gosens. In difesa Djimsiti, Toloi e Romero.

Romero guiderà la difesa nerazzurra contro il Real Madrid

Come sta il Real Madrid

Zidane è in emergenza totale. Ultimo stop è quello di Benzema, che non ha recuperato da un problema ai flessori e non verrà rischiato a Bergamo. L’attaccante francese non è neppure partito da madrid.

Con Benzema, salgano a nove i calciatori indisponibili per la sfida contro l’Atalanta: oltre al francese, Zidane non potrà contare su Valverde, Hazard, Rodrygo, Sergio Ramos, Carvajal, Odriozola, Militao e Marcelo.

Particolare curiosità che emerge osservando l’elenco dei convocati diramato dall’allenatore francese: i 19 calciatori convocati – presenti anche alcuni giocatori Real Castilla – hanno realizzato in totale 23 gol (capocannoniere Casemiro con 6 reti) in questa stagione.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it