BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati Italiani Indoor, argento e record personale per Federica Curiazzi nei 3000 metri

La 28enne di Barzana ha chiuso la propria prova alle spalle di Valentina Trapletti (Esercito)

Più informazioni su

Appuntamento con il titolo nazionale rimandato per Federica Curiazzi (Atletica Bergamo 1959), protagonista della prima giornata dei Campionati Italiani Indoor.

La 28enne di Barzana ha infatti colto la medaglia d’argento nei 3000 metri marcia preceduta soltanto da Valentina Trapletti (Esercito)

Nonostante la distanza poco congeniale, la portacolori dell’Atletica Bergamo 1959 ha tagliato il traguardo marchigiano in 13’32”85 limando di venti secondi il proprio primato personale.

Discorso simile per Hassane Fofana che è salito sul secondo gradino del podio nei 60 metri ostacoli.

Reduce da un inizio di stagione in salita, il rappresentante delle Fiamme Oro Padova ha sfiorato il successo nella prova veloce terminando la propria corsa a soli due centesimi dall’oro.

Sceso in pista nonostante le riserve della vigilia, l’azzurro allenato da Santiago Antunez si è aggiudicato la propria batteria in 7”82 abbattendo così il miglior tempo stagionale.

In grado di migliorarsi nella sfida decisiva, l’ostacolista cresciuto nella società cittadina ha fermato il cronometro in 7”80 dovendosi arrendere soltanto al giovanissimo Franck Brice Koua (Cus Pro Patria Milano).

Niente finale per Federico Piazzalunga (Atletica Bergamo 1959) che, nonostante lo stagionale eguagliato, non è andato oltre la decima posizione complessiva.

Pochi centimetri hanno invece separato Mohamed Reda Chahboun dalla gioia della prima affermazione tricolore a livello assoluto.

Il 23enne di Treviglio non è riuscito a replicare la prestazione ottenuta a Saronno dovendosi così accontentare della piazza d’onore nel salto in lungo alle spalle di Antonino Trio.

Costretto a rincorrere per tutta la gara il siciliano dell’Athletic Club 96 Alperia, l’alfiere dell’Atletica Libertas Unicusano Livorno si è dovuto accontentare del 7,62 ottenuto al secondo tentativo.

Nel mezzofondo continua infine la crescita di Giovanni Filippi (U.S. Rogno) che, dopo aver segnato qualche giorno fa la miglior prestazione in carriera sugli 800 metri, ha colto il sesto posto nei 1500.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.