Paladina-Villa d’Almè? "Finanziamola grazie al Recovery Fund" - BergamoNews
Viabilità

Paladina-Villa d’Almè? “Finanziamola grazie al Recovery Fund”

Alcuni amministratori della Valle Brembana hanno scritto ad Enrico Giovannini, ministro delle infrastrutture e dei trasporti

La Paladina-Villa d’Almè è da qualche anno l’osservato speciale per quanto riguarda la viabilità in Valle Brembana. Con la Variante di Zogno in via di completamento, è proprio la realizzazione del terzo lotto della tangenziale sud di Bergamo a catalizzare l’attenzione degli abitanti e dei sindaci della zona, un ultimo tratto necessario per dare una svolta definitiva alla viabilità della valle. Per questo, i sindaci hanno scritto ad Enrico Giovannini, ministro delle infrastrutture e dei trasporti affinché l’opera venga inserita tra quelle da finanziare grazie all’utilizzo dei fondi europei, all’interno dei progetti previsti dal Recovery Plan.

“Da anni sollecitiamo il completamento della tangenziale sud di Bergamo nel tratto da Paladina a Villa d’Almè – scrivono Vittorio Milesi e Giuliano Ghisalberti, sindaco di San Pellegrino e vicesindaco di Zogno – consapevoli che dalla realizzazione di tale opera dipendano le sorti dello sviluppo e del futuro di questa porzione di territorio montano della Provincia di Bergamo. Un elemento di fondamentale e decisiva importanza per lo sviluppo dei territori della Valle Brembana e della Valle Imagna che vivono da anni una condizione di pesante difficoltà, emarginazione ed emergenza occupazionale aggravate proprio dal permanere di una viabilità da terzo mondo. Una situazione che l’emergenza sanitaria ha reso ancora più complicata e difficile e che si somma e si unisce al taglio e alla progressiva riduzione dei servizi da tempo in atto sul territorio (trasporto pubblico locale, istituti scolastici, servizi statali, sanitari, postali, ecc.) che rendono sempre più ardue e difficoltose le condizioni di vita per le popolazioni che abitano quest’area montana della provincia di Bergamo”.

Una situazione di stallo che sembra penalizzare, ancora una volta, le sole aree montane. “Dopo la realizzazione dei lotti Treviolo-Stezzano, Stezzano-Zanica e Treviolo-Paladina, quest’ultimo in corso di esecuzione – continuano Milesi e Ghisalberti – è questo l’intervento conclusivo di completamento della tangenziale sud di Bergamo per il quale dovrebbe quindi essere nella natura e nella logica delle cose l’unanime riconoscimento dell’urgenza della sua realizzazione, per evitare ancora una volta la beffa di un’opera che non si completa nella sola parte che interessa l’area montana”. Territori di montagna che chiedono una viabilità adeguata e decente ai tempi moderni, “che consenta a chi con coraggio ancora vive e opera in questi territori di resistere e ripartire con determinazione e fiducia nel futuro”, concludono.

Opera fondamentale per lo sviluppo di un territorio montano, come sottolineato anche da Jonathan Lobati, presidente della Comunità Montana Valle Brembana e sindaco di Lenna. “Un’opera di vitale importanza per tutto il territorio della Valle Brembana e non solo, in quanto solo la sua ultimazione in tempi ragionevoli, potrà garantire le congrue prospettive di sviluppo per un territorio montano, come il nostro, composto da 37 Comuni – scrive Lobati al ministro Giovannini -. La progettazione definitiva è ferma da tempo, le chiedo di intercedere presso l’Anas affinché vengano date indicazioni alla Provincia per ultimare la progettazione definitiva e intervenire presso il Governo per trovare le risorse necessarie per poter poi realizzare i lavori”. Lo stesso Lobati invita poi il Ministro in Valle Brembana “per illustrarle le problematiche legate alle carenze infrastrutturali della ex SS470 della valle” o ad un incontro anche presso il Ministero con ridotta delegazione di sindaci o in videoconferenza.

leggi anche
  • L'infrastruttura
    “Paladina-Villa d’Almè nel piano Italia Veloce”: i Comuni chiedono un incontro
    I lavori sulla Treviolo-Paladina
  • Tangenziale sud
    Paladina-Villa d’Almè, l’appello delle Valli: “Sia inserita nel piano Italia Veloce”
    Tangenziale Sud, i lavori in corso
  • L'opera
    Paladina-Villa d’Almè, i costi lievitano: erano previsti 90 milioni, ne servono 420
    paladina villa
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it