BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

MOGI caffè

Informazione Pubblicitaria

Lily of the Valley: profumo di primavera con MOGI Caffè e Alberta Florence

L’idea nasce dall’estro di due imprenditrici che condividono la passione per la bellezza e l’eleganza della natura, ma anche la determinazione e il desiderio di generare circoli virtuosi di collaborazione nel loro modo di fare impresa

C’è un vento nuovo. Sarà capitato ai più attenti – ma anche ai più curiosi, agli speranzosi, agli ottimisti, ai distratti colti di sorpresa e forse anche agli scettici – di avvertire un’aria diversa, alleggerita dal gelo invernale e delicatamente profumata. Che sia un’illusione nata dal nostro desiderio o realtà che a poco a poco si disvela, sembra che la primavera stia annunciando il suo arrivo, e con lei rinascita e cambiamento per chi la vorrà seguire, come sempre. E non è solo una questione di temperature – e poi, si sa, una rondine non fa mai primavera. È una questione di attitudine, postura e quel poco di speranza e coraggio che servono.

Sull’onda di questa brezza MOGI Caffè presenta un progetto che racconta la primavera della creatività, l’energia che si sprigiona dagli incontri, la magia dei gesti semplici: le tazze Lily of the Valley sono un racconto scritto insieme con Giulia Mondolfi, anima creativa dell’atelier Alberta Florence. L’idea nasce dall’estro di due imprenditrici che condividono la passione per la bellezza e l’eleganza della natura, ma anche la determinazione e il desiderio di generare circoli virtuosi di collaborazione nel loro modo di fare impresa. È così che MOGI Caffè e Alberta Florence si incontrano, realizzando insieme un oggetto per il quotidiano che diventa simbolo di un modo di stare nel mondo. Nella forma: la stilista del marchio fiorentino – ispirato alla cultura e ai paesaggi italiani onirici degli anni ’50 e ’60 – ha scelto il fiore del mughetto per decorare le tazze: segno di rinascita, fortuna e serenità, il piccolo ma resistente fiore dei boschi prealpini è dipinto con i colori carta da zucchero, rosa antico e giallo ocra che ispirano all’occhio serenità e armonia, per degustare un buon caffè riportando la mente alla quiete della natura.

Nel contenuto: sia MOGI sia Alberta Florence collaborano con cooperative per parte della produzione e dell’organizzazione delle loro imprese, e le tazze Lily of the Valley non fanno eccezione.

Il 25% del ricavato delle tazze  infatti sarà donato al progetto vincitore del bando “Costruire un Futuro per le Donne Vittime di Violenza”, promosso dalla Fondazione di Comunità Milano.

Questo progetto vuole farsi manifesto di una bellezza delicata e preziosa, del gusto e dello stile italiani e soprattutto di un modo di fare impresa che sia sostenibile, determinato, forte e gentile come la natura dei boschi. (E come le fate operose che si rilassano trai mughetti, ma questo lo sanno solo in pochi).

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.