BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

International School of Bergamo

Informazione Pubblicitaria

International School of Bergamo: studenti protagonisti di un video contro bullismo e odio

Ecco il breve spot realizzato da alcuni alunni, che ci invitano a considerare che le parole contano, tanto

Più informazioni su

Nell’ambito di una Unit di Design, agli studenti del primo anno della High School dell’International School of Bergamo è stato chiesto di produrre uno spot video su un aspetto a scelta di Digital Citizenship. Al mondo d’oggi infatti essere un buon cittadino, significa anche sapere come comportarsi nel mondo digitale e virtuale.

International School of Bergamo

Ecco il breve spot realizzato da alcuni alunni, che ci invitano a considerare che le parole contano, tanto. Il bullismo non è fatto solo di atti violenti; le parole pesano come macigni e fanno male all’anima. Ma il bullismo si nutre anche di coloro i quali non fanno nulla e stanno a guardare; l’invito è quindi a prendere il coraggio a quattro mani e non fare parte di coloro che non fanno nulla, assistono e tacciono.

Lo spot però fa molto di più che parlare di bullismo e di coraggio. Ci ricorda quanto gli adolescenti siano il nostro futuro, che per fortuna promette bene, e ci convince con decisione di quanto siano davvero capaci, meravigliosi, profondi e complessi. Ci fanno sognare un futuro brillante di comprensione, compassione e rispetto reciproco.

Il video è stato completamente ideato scritto, realizzato e prodotto da due ragazzi di 14 anni.

“Le parole contano”

Pregiudizi e odio.
sguardi letali.
Differente, alto, basso,
forte, grasso, magro,
“intelligente”, “stupido”.
Queste sono parole che contano.
Magari non sappiamo, magari semplicemente ci rifiutiamo di sapere,
forse l’ignorare è solo una comfort zone.
Il bullismo viene dalla paura, paura delle differenze e di come le persone si comportano quando hanno paura. Attaccano, fanno sentire l’escluso debole, inferiore, fino a che ci crede davvero. Ma non può andare avanti così.
Albert Einstein una volta ha detto: “Il mondo non sarà distrutto dai malvagi, ma dai buoni, che stanno lì e guardano.
Ci vuole coraggio.

Davide e Vittorio, Grade 10

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.