Quantcast
Covid: in Lombardia oltre 42mila tamponi e 2.540 positivi, 238 a Bergamo - BergamoNews
I dati di giovedì 18 febbraio

Covid: in Lombardia oltre 42mila tamponi e 2.540 positivi, 238 a Bergamo

A livello regionale è di +5 il saldo dei ricoveri in terapia intensiva, 55 i decessi. I guariti/dimessi sono 1.205

Sono 238 i nuovi positivi al Covid-19 in provincia di Bergamo, 2.540 in Lombardia a fronte di 42.508 tamponi effettuati (il 5,9% del totale) secondo i dati diffusi nel bollettino di giovedì 18 febbraio. A livello regionale sono 5 i nuovi ricoveri in terapia intensiva, 55 i decessi. I guariti/dimessi, invece, sono 1.205.

I dati del giorno:

– i tamponi effettuati: 42.508 (di cui 30.140 molecolari e 12.368 antigenici) totale complessivo: 6.235.973
– i nuovi casi positivi: 2.540 (di cui 92 ‘debolmente positivi’)
– i guariti/dimessi totale complessivo: 492.112 (+1.205), di cui 3.355 dimessi e 488.757 guariti
– in terapia intensiva: 368 (+5)
– i ricoverati non in terapia intensiva: 3.716 (-24)
– i decessi, totale complessivo: 27.938 (+55)

I nuovi casi per provincia:

Milano: 773 di cui 263 a Milano città;
Bergamo: 238;
Brescia: 559;
Como: 142;
Cremona: 93;
Lecco: 91;
Lodi: 53;
Mantova: 121;
Monza e Brianza: 96;
Pavia: 119;
Sondrio: 10;
Varese: 209

Più informazioni
leggi anche
vaccino seriate
Le storie
Ernesta e Francesco, in coppia a Seriate per il vaccino anti-Covid: “Ora inizia un’altra vita”
Vaccinazioni San Giovanni
La campagna
Vaccinazioni al via anche a San Giovanni Bianco, in 90 hanno ricevuto lo Pfizer
moratti
Lombardia
Letizia Moratti cambia il direttore generale al Welfare della Regione
Adriana Alborghetti
A seriate
Alborghetti, responsabile vaccini dell’Asst Bg est: “Speriamo di finire entro l’autunno”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it